Giovanni Gentile e la distruzione degli immutabili (Emanuele Severino), video a cura di in Labore Fructus, 20 novembre 2018

In queste righe (tratte dalla seconda parte di “Oltre il linguaggio”) Severino “dà una mano” (come egli suole dire) a portare alla luce il sottosuolo filosofico del pensiero di Giovanni Gentile, quel sottosuolo costituito da una struttura concettuale in grado di negare ogni significato eterno sulla base dell’evidenza del divenire ontologico. Nel caso di Gentile, il divenire ontologico s’identifica col soggetto, l’esperienza del divenire non è il divenire di una realtà esterna, ma è lo stesso divenire del soggetto, dove l’oggetto non si costituisce da sé (come indipendente, esterno ecc.) ma vien posto dal soggetto, la natura è prodotta, è creata dal soggetto secondo un processo (di creazione e distruzione) infinito.

Pubblicato il 20 nov 2018

Un pensiero riguardo “Giovanni Gentile e la distruzione degli immutabili (Emanuele Severino), video a cura di in Labore Fructus, 20 novembre 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.