ELISABETTA CESARI È CON VASCO URSINI: “Seminai la speranza che non muore”

Elisabetta Cesari è con Vasco Ursini.

“Seminai la speranza che non muore”

Un semidio, un titano, Prometeo, mosso a pietà delle miserevoli sorti degli uomini, osa ribellarsi a Zeus e trafugare il fuoco, proprietà degli dei, per donarlo ai mortali e riscattarli dallo stato selvaggio in cui fino ad allora erano vissuti. Con il suo dono essi sarebbero usciti dalla cecità dell’ignoranza e avrebbero scoperto la via del progresso e della civiltà. Incatenato per la sua colpa e inchiodato ad una rupe a precipizio sul mare, il suo grido risuona nel silenzio della solitudine della natura non come un lamento, ma come un inno di trionfo.e se la fantasia greca è arrivata a tanto da immaginare che il progresso sia nato da un atto di amore, non meno straordinaria è la sua forza quando riconosce che tutte le arti create dalla civiltà non riusciranno mai ad appagare l’infinito desiderio dell’uomo di essere felice.Non c’è nella stessa disperazione anche il presagio di un nuovo modo di “essere uomini” che consenta di superare la sventura?A così ardue domande una risposta la trovo ancora nella solennità della poesia del Prometeo: è l’amore per l’uomo il fine del “progresso”. E al coro che fa notare al titano come il suo sacrificio non abbia liberato gli uomini dalla morte, egli dà una risposta sublime: “Seminai la speranza che non muore”. Emanuele Severino ha seminato in me l’eternità di tutte le cose. Grazie, maestro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.