L’uomo è, essenzialmente debolezza assoluta rispetto alla Natura – Vasco Ursini

L’uomo è, essenzialmente, debolezza assoluta rispetto alla Natura. Eppure nei momenti di relativa mancanza di eventi tragici, rieccolo a credersi onnipotente sulla natura e su tutto, rieccolo a pensare di essere onnipotente. Stupidità assoluta la sua, che si ripete, da sempre, con insopportabile monotonia. via (3) L”uomo è, essenzialmente debolezza assoluta rispetto alla Natura – … Leggi tutto L’uomo è, essenzialmente debolezza assoluta rispetto alla Natura – Vasco Ursini

Vasco Ursini: Alcuni amici mi chiedono se il termine “infinito” abbia, negli scritti di Emanuele Severino, una connotazione spazio-temporale o solo temporale …

Alcuni amici mi chiedono se il termine “infinito” abbia, negli scritti di Emanuele Severino, una connotazione spazio-temporale o solo temporale. Rispondo che l’ “infinito” di cui parla Severino non ha nulla a che vedere né con l’una né con l’altra connotazione. Negli scritti di Severino, il termine “infinito” ha un significato ontologico che è diverso … Leggi tutto Vasco Ursini: Alcuni amici mi chiedono se il termine “infinito” abbia, negli scritti di Emanuele Severino, una connotazione spazio-temporale o solo temporale …

Coronavirus, a lezione di umiltà: siamo fragili ne usciremo uniti – di Carlo Rovelli, in Corriere della Sera 1 aprile 2020. Commento di Vasco Ursini

per l’intero articolo vai a Coronavirus, a lezione di umiltà: siamo fragili ne usciremo uniti – Corriere.it   commento di Vasco Ursini: Carlo Rovelli fa qui anche una lezione preziosa di filosofia, quella forma di filosofia che è ora di praticare con convinzione, come mai, salvo rare eccezioni, è stato in passato: una forma di … Leggi tutto Coronavirus, a lezione di umiltà: siamo fragili ne usciremo uniti – di Carlo Rovelli, in Corriere della Sera 1 aprile 2020. Commento di Vasco Ursini

L’essenza della filosofia contemporanea, testo di Vasco ursini

L’essenza della filosofia contemporanea Chi sa portarsi e muoversi nel sottosuolo filosofico del nostro tempo vede l’impossibilità dell’esistenza di ogni dio immutabile e di ogni verità immutabile che lo manifesti. Perché vede che la loro esistenza comporterebbe l’inesistenza del divenire del mondo che per la stessa tradizione filosofica è l’evidenza originaria e assolutamente innegabile. Ne … Leggi tutto L’essenza della filosofia contemporanea, testo di Vasco ursini

Vasco Ursini: Ho tra le mani questo libro arrivato ieri tramite corriere: Martin Heidegger trent’anni dopo, a cura di Carlo Gentili, Friedrich Wilhelm Von Herrmann, Aldo Venturelli, il melangolo, Genova 2009

Ho tra le mani questo libro arrivato ieri tramite corriere: Martin Heidegger trent’anni dopo, a cura di Carlo Gentili, Friedrich Wilhelm Von Herrmann, Aldo Venturelli, il melangolo, Genova 2009. Il volume raccoglie le relazioni tenute in occasione del convegno “Martin Heidegger trent’anni dopo”, svoltosi a Bologna nei giorni 13-15 dicembre 2006 e organizzato dal Dipartimento … Leggi tutto Vasco Ursini: Ho tra le mani questo libro arrivato ieri tramite corriere: Martin Heidegger trent’anni dopo, a cura di Carlo Gentili, Friedrich Wilhelm Von Herrmann, Aldo Venturelli, il melangolo, Genova 2009

Le due anime dell’Occidente, i suoi due inconsci, di Vasco Ursini in in Amici di Emanuele Severino

Vasco Ursini 31 marzo 2018 Le due anime dell’Occidente, i suoi due inconsci: “Noi siamo la Gioia. Questa parola non indica un sentimento psicologico: indica il gioire del Tutto per il suo essere il Tutto: appagamento di ogni bisogno, liberazione di ogni dolore, il colmarsi di ogni lacuna. Ma noi siamo anche la fede di … Leggi tutto Le due anime dell’Occidente, i suoi due inconsci, di Vasco Ursini in in Amici di Emanuele Severino

testo rielaborato del colloquio tra il prof. Zaccaria e Emanuele Severino, Brescia 13 gennaio 2003. A cura di Vasco Ursini

Vasco Ursini‎ a Amici di Emanuele Severino  · 3 novembre 2016   Mi pare assai utile pubblicare, a puntate, il testo rielaborato del colloquio tra il prof. Zaccaria e Emanuele Severino, avvenuto a Brescia il 13 gennaio 2003. Indicherò con Z: il prof Zaccaria e con S: Severino. Z: Professore Severino, ho raccolto in tre tracce le questioni … Leggi tutto testo rielaborato del colloquio tra il prof. Zaccaria e Emanuele Severino, Brescia 13 gennaio 2003. A cura di Vasco Ursini

La rete e il mare, di Vasco Ursini,

Vasco Ursini Amministratore · Ieri alle 17:49 La rete e il mare Con questa metafora ci si intende riferire alla dibattuta questione relativa alla possibilità di una esperienza di pensiero che vada “oltre la ragione” per verificare se la “rete” della ragione può arrivare a cogliere la verità del grande “mare” dell’essere sul quale essa continua a … Leggi tutto La rete e il mare, di Vasco Ursini,

A coloro che sostengono che l’espressione “apparire dell’apparire” sembra un’ulteriorita’ riflessiva …, di Vasco Ursini 25 marzo 2018

Vasco Ursini 25 marzo 2018 A coloro che sostengono che l’espressione “apparire dell’apparire” sembra un’ulteriorita’ riflessiva, cioè qualcosa che si aggiunge al puro e già perfetto apparire, rispondiamo che questo loro convincimento è errato: infatti va sottolineato che un ente può apparire solo in quanto appare il suo apparire: l’ente appare, ossia è presente, in … Leggi tutto A coloro che sostengono che l’espressione “apparire dell’apparire” sembra un’ulteriorita’ riflessiva …, di Vasco Ursini 25 marzo 2018

La struttura originaria e l’apparire,di Vasco Ursini 25 marzo 2018

Vasco Ursini 25 marzo 2018 La struttura originaria e l’apparire Finalmente da qualche tempo si parla spesso di “struttura originaria”. Era ora! Ma ci si dimentica di sottolineare che anche “l’apparire” è una “struttura”, cioè un complesso logico-semantico, una unità non semplice. L’apparire, infatti, non è qualcosa di fenologicamente “puro”, ma un’identità-innegabilita’ logica, un esser-sé … Leggi tutto La struttura originaria e l’apparire,di Vasco Ursini 25 marzo 2018

Il principio di non contraddizione nel pensiero di Emanuele Severino, segnalato da Vasco Ursini, in Robert Loss, Tempo, totalità e contraddizione. Ciò che il principio non dice. Elenchos e metafisica del tempo nel pensiero di E. Severino, in Scenari dell’impossibile. La contraddizione nel pensiero contemporaneo, a cura di F. Altea e F. Berto,Il Poligrafo, Padova 2007, pp. 251-252

Il principio di non contraddizione nel pensiero di Emanuele Severino Il ruolo che il principio di non contraddizione riveste nel pensiero di Emanuele Severino rappresenta molto probabilmente un ‘unicum’ nel panorama filosofico contemporaneo. Se, infatti, la tesi più nota e più scandalosa del filosofo bresciano consiste nell’affermazione dell’eternità di ogni ente in quanto tale, è … Leggi tutto Il principio di non contraddizione nel pensiero di Emanuele Severino, segnalato da Vasco Ursini, in Robert Loss, Tempo, totalità e contraddizione. Ciò che il principio non dice. Elenchos e metafisica del tempo nel pensiero di E. Severino, in Scenari dell’impossibile. La contraddizione nel pensiero contemporaneo, a cura di F. Altea e F. Berto,Il Poligrafo, Padova 2007, pp. 251-252

Schopenhauer , Nietzsche, Freud: elementi per un confronto critico, di U. Galimberti, segnalato da Vasco Ursini in Amici di Emanuele Severino

vai a https://sigmund-daubmir.blogspot.com/2007/05/schopenhauer-nietzsche-freud-elementi.html?m=1&fbclid=IwAR3gwoD4fGXcF7Fs88lcG3GVVmz1X37BZCYWZaZIGBT2g2AXnIcBtEfLylM segnalato in (2) Amici di Emanuele Severino

Riguardo agli assiomi, ascoltiamo Aristotele, testo di Vasco Ursini

Riguardo agli assiomi, ascoltiamo Aristotele: Tra gli assiomi ve ne sono alcuni che sono comuni a più scienze e altri che lo sono a tutte: è il caso del principio di non contraddizione, in virtù del quale non è possibile affermare e negare dello stesso oggetto, nello stesso tempo e sotto lo stesso rapporto, due … Leggi tutto Riguardo agli assiomi, ascoltiamo Aristotele, testo di Vasco Ursini

Heidegger, Bontadini e Severino, testo di Vasco Ursini

  Dopo il suo “Ritornare a Parmenide” (1964, con un “Poscritto”, 1965) che produsse un’intensa discussione con il suo maestro Bontadini (il quale dalla contraddittorietà del divenire ricavava l’esistenza di un essere trascendente che non diviene, mentre Severino invece che postulare un principio trascendente che non diviene e che è assolutamente diverso dal divenire stesso, … Leggi tutto Heidegger, Bontadini e Severino, testo di Vasco Ursini

Vasco Ursini, Ancora ci parlo, come se Emanuele non se ne fosse andato … I tuoi libri e le nostre telefonate mi tengono compagnia, 8 marzo 2020

Vasco Ursini, Ancora ci parlo, come se Emanuele non se ne fosse andato Te ne sei andato ma i tuoi libri sono qui con noi. Il telefono è muto, ma il ricordo delle tante telefonate tra noi due è vivissimo e mi intiepidisce le giornate. I tuoi libri e le nostre telefonate mi tengono compagnia. … Leggi tutto Vasco Ursini, Ancora ci parlo, come se Emanuele non se ne fosse andato … I tuoi libri e le nostre telefonate mi tengono compagnia, 8 marzo 2020