Gli individui di fronte alla testimonianza severiniana del “destino della verità”, di Vasco Ursini

 

Per tentare di far propria quella testimonianza è necessario, prima di ogni altro passo, “arrendersi alla verità dell’essere” per poi compiere tutti gli altri passi successivi. Allora si capirà la seguente affermazione di Emanuele Severino:

” Se ci si arrende alla verità dell’essere, se si compie il primo passo – fatale – bisogna andare fino in fondo, giacché una volta che si tiene ferma l’impossibilità che l’essere non sia, non si può ritornare indietro”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.