La cosa e il segno. Intervista ad Emanuele Severino su linguaggio, ontologia e Destino, di Davide Grossi, link a file in formato pdf in www.academia.edu

VAI A https://www.academia.edu/9291985/La_cosa_e_il_segno._Intervista_a_Emanuele_Severino_su_linguaggio_ontologia_e_Destino?email_work_card=interaction_paper

Recensione e commento del libro: Emanuele Severino, LA POTENZA DELL’ERRARE. Sulla storia dell’Occidente, Rizzoli, Milano 2013. Testo di Claudio Tugnoli, in academia.edu, 24 novembre 2015

VAI A https://www.academia.edu/18920260/Recensione_e_commento_di_Emanuele_Severino_La_potenza_dell_errare._Sulla_storia_dell_Occidente_Rizzoli_Milano_2013?email_work_card=title

Severino, un presocrático vivo

Severino, un presocrático vivo El pensador italiano, especialista en filosofía griega, descubrió que en el tránsito entre Parménides y Platón se decide el curso entero de la cultura de Occidente in https://cronicaglobal.elespanol.com/letra-global/cronicas/severino-presocratico-vivo_264918_102.html?fbclid=IwAR3JIHwDHuLyo5TlaFb0OzTD-Vy-vrkPKvmeSemfPVE2S4AFysu6dSUqUFk

Il destino della verità e la muta di cani, testo di Vasco ursini

Vasco Ursini Attualmente l'unico sistema filosofico che nel mondo si contrappone al dilagante nichilismo è quello del cosiddetto "destino della verità", di cui sta dando testimonianza da oltre sessanta anni Emanuele Severino.I critici di Emanuele Severino che corrono tutti, come una muta di cani, nella stessa direzione alla caccia della belva ferita che si chiama … Leggi tutto Il destino della verità e la muta di cani, testo di Vasco ursini

L’atteggiamento metafisico-epistemico, testo di Vasco Ursini

Vasco Ursini Amministratore · 13 agosto 2018 L'atteggiamento metafisico-epistemico.All'interno dell' "episteme" nasce la fede nel divenire inteso come divenire ontologico, cioè come oscillazione degli essenti tra l'essere e il nulla. Questa oscillazione all'interno dell'episteme viene inserita in un Senso stabile, ossia in un Ordinamento immutabile e eterno che dà senso al divenire.La metafisica è appunto l' "episteme" … Leggi tutto L’atteggiamento metafisico-epistemico, testo di Vasco Ursini

Severino sull’essere, in La struttura originaria”, cap. 2, par.3 “Principium cognitionis”

Severino sull'essereStudi Severiniani12 dicembre 2017 ·  <<"Per affermare che l'essere è non c'è bisogno, né puo esserci bisogno, di alcuna mediazione": ciò significa : "Che l'essere sia è per sé noto". Per sé noto: cioè noto non per altro. Se ciò per cui l'essere è noto è lo stesso essere che è noto, che l'essere sia … Leggi tutto Severino sull’essere, in La struttura originaria”, cap. 2, par.3 “Principium cognitionis”

Ascoltiamo Leonardo Sciascia ( Vasco Ursini 11 agosto 2016)

Ascoltiamo Leonardo Sciascia: Vasco Ursini 11 agosto 2016 Tre scrittori hanno attraversato questo nostro secolo dando nome - il loro nome - alle nostre inquietudini, ai nostri smarrimenti, alle nostre paure e al tempo stesso, per quella catarsi o misura di contemplazione che è nelle rivelazioni dell'arte, permettendoci di viverle con temperata ansietà e disperazione: … Leggi tutto Ascoltiamo Leonardo Sciascia ( Vasco Ursini 11 agosto 2016)

Del suo “Tractatus logico-philosophicus”, ed esattamente nella Prefazione, Ludwig Wittgenstein scrive:

"Se quest'opera ha un valore, il suo valore consiste in due cose. In primo luogo, pensieri son qui espressi; e questo valore sarà tanto maggiore quanto meglio i pensieri siano espressi. Quanto più si sia còlto nel segno. - Qui so d'essere rimasto ben sotto il possibile. Semplicemente poiché la mia forza è impari al … Leggi tutto Del suo “Tractatus logico-philosophicus”, ed esattamente nella Prefazione, Ludwig Wittgenstein scrive:

Su Emanuele Severino e l’indispensabilità della Filosofia nelle scuole – in Eunews

risplende il nuovo testo di Emanuele Severino, “Testimoniando Il Destino” ed. Adelphi vai a: https://www.eunews.it/2019/03/07/emanuele-severino-lindispensabilita-della-filosofia-nelle-scuole/114273?fbclid=IwAR39jmQixeYkkf3FsmT4sXBYJmrdXuAugkiIg0xq2bTZPPbSMHME5XA12-U

La parola a Bertrand Russell, da. ‘Tractatus logicico-philosophicus’ di Ludwig Wittgenstein, a cura di Amadeo G. Conte (Piccola Biblioteca Einaudi

"Con la mia lunga esperienza delle difficoltà della logica e dell'illusorietà di teorie apparentemente irrefutabili, non posso essere sicuro della giustezza di una teoria unicamente perché non posso vedere un punto nel quale essa sia errata. Ma l'avere costruito una teoria della logica che in nessun punto sia manifestamente errata è stata un'impresa di straordinaria … Leggi tutto La parola a Bertrand Russell, da. ‘Tractatus logicico-philosophicus’ di Ludwig Wittgenstein, a cura di Amadeo G. Conte (Piccola Biblioteca Einaudi

Sigmund Freud – La massa è un gregge che non può vivere senza un padrone

Brani scelti: SIGMUND FREUD, Psicologia delle masse e analisi dell'Io  (Torino, Bollati Boringhieri, 1977 vai a https://www.libriantichionline.com/divagazioni/sigmund_freud_massa_gregge?fbclid=IwAR2y0adyq8qPgdHtCd5_VH2NEZGhO3LSZApOAoI9U7yUE0C-aXJxMAGE3IA

Che fummo? Che fu quel punto acerbo che di vita ebbe nome? … G. Leopardi, Il “Coro dei morti”

Che fummo?Che fu quel punto acerboche di vita ebbe nome?Cosa arcana e stupendaoggi è la vita al pensier nostro, e talequal de' vivi al pensierol'ignota morte appar. Come da mortevivendo rifuggìa, così rifuggedalla fiamma vitalenostra ignuda natura;lieta no ma sicura,però ch'esser beatonega ai mortali e nega a' morti il fato. (G. Leopardi, Il "Coro dei … Leggi tutto Che fummo? Che fu quel punto acerbo che di vita ebbe nome? … G. Leopardi, Il “Coro dei morti”

Fare chiarezza sui rapporti filosofia-scienza, Emanuele Severino, Cervello, mente, anima, Morcelliana, Brescia 2016

Mai come oggi si fa innanzi l'esigenza di dire una parola chiara sui rapporti tra filosofia e scienza. Una parola chiara che è indirizzata soprattutto a coloro che sostengono che la filosofia oggi non ha più alcuna ragione di esistere come disciplina autonoma e che deve pertanto "risolversi "e "sciogliersi" nella scienza.A tal fine riporto … Leggi tutto Fare chiarezza sui rapporti filosofia-scienza, Emanuele Severino, Cervello, mente, anima, Morcelliana, Brescia 2016

G. Leopardi, nonostante “l’infinita vanità del tutto”, la notte, si porta alle falde del Vesuvio e sedendo sul “flutto indurato” della lava si volge alle stelle

Vasco Ursini 9 agosto 2017 ·  G. Leopardi, nonostante "l'infinita vanità del tutto", la notte, si porta alle falde del Vesuvio e sedendo sul "flutto indurato" della lava si volge alle stelle: Sovente in queste rive,che, desolate, a brunoveste il flutto indurato, e par che ondeggi,seggo la notte; e su la mesta landain purissimo azzurroveggo dall'alto … Leggi tutto G. Leopardi, nonostante “l’infinita vanità del tutto”, la notte, si porta alle falde del Vesuvio e sedendo sul “flutto indurato” della lava si volge alle stelle

IL RAPPORTO TRA PENSIERO E LINGUAGGIO NELLA FILOSOFIA DI EMANUELE SEVERINO, XVIII ritiro filosofico, 21, 22 settembre 2019, a Nocera Umbra (PG). Informazione in http://www.ritirifilosofici.it

Il XVII ritiro filosofico di quest’anno intende approfondire la questione del fondamento a partire dal rapporto tra pensiero e linguaggio nella filosofia di Emanuele Severino. Per fare ciò ci rivolgeremo in modo sistematico al suo libro fondamentale, la Struttura originaria .... Per tutte le informazioni vai a: http://www.ritirifilosofici.it/xvii-ritiro-filosofico/?fbclid=IwAR35C3ggqmK77_eAOCGyoCCNKL0BHm7fPWPApVoYx8IM88DiX-iiTbJ_JnI

EMANUELE SEVERINO RICORDA UGO SPIRITO in Il mio ricordo degli eterni, Rizzoli, Milano 2011, p. 96

EMANUELE SEVERINO RICORDA UGO SPIRITO Cornelio Fabro è stato molto amico di Ugo Spirito, che io conoscevo sin dal dicembre del 1950, quando ero andato a Roma per il concorso per la libera docenza. Spirito non era in commissione - che si riuniva nell'Istituto di Filosofia di cui egli, se ben ricordo, era direttore -, … Leggi tutto EMANUELE SEVERINO RICORDA UGO SPIRITO in Il mio ricordo degli eterni, Rizzoli, Milano 2011, p. 96

Emanuele Severino, IL NICHILISMO, citazione da: Emanuele Severino, Intorno al senso del nulla, Adelphi, Milano 2013, pp. 108-109

IL NICHILISMO Il nichilismo è il pensiero che, sin dall'inizio della storia dell'Occidente, 'isola' le cose - le molteplici determinazioni del mondo - le une dalle altre, e così le isola perché le isola da loro 'essere': isola, in 'ciò che è', nell' 'essente', il 'ciò che' dal suo 'è'.L'isolamento delle cose dal loro 'essere' … Leggi tutto Emanuele Severino, IL NICHILISMO, citazione da: Emanuele Severino, Intorno al senso del nulla, Adelphi, Milano 2013, pp. 108-109

Vasco Ursini, É stato detto che ” Dio è morto” …

Vasco Ursini É stato detto che " Dio è morto". Se Dio è morto - noi rispondiamo - allora con lui è morta ogni nostra speranza di salvezza e ci avviamo a sprofondare nel buco nero del "nulla". Si tratta solo di attendere un po'. Che senso poi abbia questo attendere nessuno sa dirlo chiaramente. … Leggi tutto Vasco Ursini, É stato detto che ” Dio è morto” …

Wittgenstein contro il pensiero assoluto, in Lezioni di psicologia filosofica, a cura di Luigi Perissinotto, Mimesis editore. Articolo in avvenire.it, 3 agosto 2019

seguire il cammino di pensiero di Wittgenstein compiuto durante il corso e riprodotto in Lezioni di psicologia filosofica grazie alla traduzione di Tiziana Fracassi e alla curatela di Luigi Perissinotto (Mimesis vai a: https://www.avvenire.it/agora/pagine/wittgenstein-contro-il-pensiero-assoluto?fbclid=IwAR1o0vbo8CnXHyLeksD4VDjmGTSz2Gxa7blfIx7bi00fmxe7WXwH_Y0fg1M