Vasco Ursini, Ancora sui due tipi di contraddizione

  C'è la contraddizione che afferma e nega lo stesso dello stesso (il giallo è il non giallo, l'uomo é il non uomo), che già nel pensiero dell'Occidente viene negata dal principio di non contraddizione. E c'è la contraddizione che nella 'Struttura originaria' viene chiamata "contraddizione C". Il contenuto del suddetto primo tipo di contraddizione è l'impossibile, che dunque non può essere un predicato del destino della … Leggi tutto Vasco Ursini, Ancora sui due tipi di contraddizione

Vasco Ursini‎ , Egregio prof. Edoardo Boncinelli, mi consenta di darle questo prezioso consiglio …, da Amici di Emanuele Severino

Vasco Ursini‎ a Amici di Emanuele Severino 8 h ·  Egregio prof. Edoardo Boncinelli, mi consenta di darle questo prezioso consiglio e ne faccia tesoro: si mantenga nel suo campo di studio, continui a interessarsi di biologia e smetta di rivolgere le sue squallide offese alla filosofia e ai filosofi. Questa sua determinazione all'offesa con continui rigurgiti denigratori verso questa nobilissima disciplina, "necessaria" ad ogni altro sapere … Leggi tutto Vasco Ursini‎ , Egregio prof. Edoardo Boncinelli, mi consenta di darle questo prezioso consiglio …, da Amici di Emanuele Severino

L’INCONSCIO, IL NICHILISMO, LA VERITA’ (Dalle conversazioni intorno alla filosofia, a cura di Ines Testoni in Emanuele Severino, La follia dell’angelo, Rizzoli, Milano 1997, pp. 63-74)

Vasco Ursini‎ a Incontri con Emanuele Severino 27 giugno 2015   (Indicherò con IT. le domande di Ines Testoni; con ES. le risposte di Emanuele Severino). IT. Vuole richiamare che cosa significa, nel suo discorso, "tramonto dell'alienazione dell'Occidente"? ES. Il tramonto dell'alienazione non può essere prodotto da uomini o da dèi, non può essere il prodotto di … Leggi tutto L’INCONSCIO, IL NICHILISMO, LA VERITA’ (Dalle conversazioni intorno alla filosofia, a cura di Ines Testoni in Emanuele Severino, La follia dell’angelo, Rizzoli, Milano 1997, pp. 63-74)

Di ‘tutti’ i miei possibili critici, (dunque, oltre che di quelli passati e presenti, anche di quelli futuri) va detto che ‘tutti’, con maggiore o minore potenza sviluppano il Contenuto a cui si rivolgono i miei scritti …, da: Emanuele Severino, ‘Ancora sul senso del discutere’, in ‘La potenza dell’errare, Rizzoli, 2013, pp.178-180

Di 'tutti' i miei possibili critici, (dunque, oltre che di quelli passati e presenti, anche di quelli futuri) va detto che 'tutti', con maggiore o minore potenza sviluppano il Contenuto a cui si rivolgono i miei scritti. Questa affermazione non suona paradossale se si tiene presente [...] che 'tutte' le possibili critiche al Contenuto dei … Leggi tutto Di ‘tutti’ i miei possibili critici, (dunque, oltre che di quelli passati e presenti, anche di quelli futuri) va detto che ‘tutti’, con maggiore o minore potenza sviluppano il Contenuto a cui si rivolgono i miei scritti …, da: Emanuele Severino, ‘Ancora sul senso del discutere’, in ‘La potenza dell’errare, Rizzoli, 2013, pp.178-180

Perché ci salverà la filosofia, di Emanuele Severino, in Corriere della Sera , 6 agosto 2018

Julian Nida-Rümelin teorizza un’etica della migrazione. Ma cosa intende per pensiero? Esce in Italia per l’editore FrancoAngeli il saggio sui confini del politologo tedesco di EMANUELE SEVERINO vai a: Julian Nida-Rümelin, esce in Italia per FrancoAngeli il saggio sui confini del politologo tedesco - Corriere.it

Luigi Vero Tarca espone (in questa sua “Introduzione” a: Raimon Panikkar dialoga con Emanuele Severino. Parliamo della stessa realtà? Per un dialogo tra Oriente e Occidente, Jaca Book, 2014) gli aspetti essenziali più decisivi della filosofia di Emanuele Severino. Testo a cura di Vasco Ursini

Vasco Ursini 6 agosto . La filosofia di Emanuele Severino costituisce la testimonianza della verità assolutamente innegabile, quella verità - così l'ho sentito spesso esprimersi nel corso delle sue lezioni - che "né dèi né uomini possono negare". Tale verità viene testimoniata dal discorso filosofico che possiede la struttura tradizionalmente chiamata "elenctica", quella cioè che … Leggi tutto Luigi Vero Tarca espone (in questa sua “Introduzione” a: Raimon Panikkar dialoga con Emanuele Severino. Parliamo della stessa realtà? Per un dialogo tra Oriente e Occidente, Jaca Book, 2014) gli aspetti essenziali più decisivi della filosofia di Emanuele Severino. Testo a cura di Vasco Ursini

corso di filosofia: IL FINITO, L’INFINITO, L’ETERNO. Gli interrogativi della SCIENZA, le speculazioni della FILOSOFIA, le indagini della TEOLOGIA. Prima serata: CARLO SINI, Continuità del mondo e discrezione del sapere. Da Aristotele alla scienza attuale. A cura della associazione Noesis, 13 novembre 2018, Auditorium L. Mascheroni, Via Alberico da Rosciate 21/A, Bergamo

Antologia del tempo che resta

IL FINITO, L’INFINITO,

L’ETERNO

Gli interrogativi della SCIENZA,

le speculazioni della FILOSOFIA,

le indagini della TEOLOGIA.

Siamo lieti di invitarLa alla serata di apertura del nuovo corso

di Filosofia Noesis 2018-2019

Martedì 13 NOVEMBRE ore 20.00

Auditorium L. Mascheroni Via Alberico da Rosciate 21/A, Bergamo

All’ingresso della sala saranno attive le prenotazioni

CARLO SINI

Continuità del mondo e discrezione del sapere.

Da Aristotele alla scienza attuale

View original post

Il destino è negazione della propria negazione …, Emanuele Severino

Il destino è negazione della propria negazione, perché la negazione del destino (o di uno qualsiasi dei suoi tratti) è autonegazione (cfr., in Essenza del nichilismo, Ritornare a Parmenide, par. 6). Che tale negazione sia autonegazione appare nello guardo del destino, non in ciò che tale negazione sa di se stessa. E l'essere negazione della … Leggi tutto Il destino è negazione della propria negazione …, Emanuele Severino