Sentiamo e constatiamo di essere eterni, B. Spinoza, Etica, Proposizione XXIII

Vasco Ursini Amministratore · 4 h   La Mente umana non può andare distrutta totalmente col Corpo, ma di essa resta alcunché, che è eterno. (B. Spinoza, Etica, Proposizione XXIII) E' questa idea che esprime l'essenza del Corpo sotto la specie dell'eternità, un certo modo del pensare, il quale appartiene all'essenza della Mente, e che è necessariamente … Leggi tutto Sentiamo e constatiamo di essere eterni, B. Spinoza, Etica, Proposizione XXIII

L’eternità in Spinoza e Severino, testo di Vasco Ursini e citazioni da: E. Severino, Essenza del nichilismo, Adelphi, Milano 1982; E. Severino, Oltre l’uomo, oltre Dio, Il Melangolo, Genova 2002

  Vasco Ursini 11 dicembre 2016 Visto che sia Spinoza che Severino pensano che siamo eterni, è opportuno chiedersi se dicono la stessa cosa, se intendono allo stesso modo "questo nostro essere eterni". Lasciamo rispondere a questa domanda Emanuele Severino: " Nella prima parte dell'Ethica, Spinoza definisce la "causa sui" come " id, cuius essentia involvit … Leggi tutto L’eternità in Spinoza e Severino, testo di Vasco Ursini e citazioni da: E. Severino, Essenza del nichilismo, Adelphi, Milano 1982; E. Severino, Oltre l’uomo, oltre Dio, Il Melangolo, Genova 2002

La sete di infinito e di eterno in Spinoza, in Erminio Troilo, Introduzione alla filosofia di Benedetto Spinoza in Benedetto Spinoza, Etica, Libri Italia, 1997, p. 47

Vasco Ursini ha aggiornato il suo stato. 10 dicembre 2016   La questione se Spinoza sia ateo o panteista, sostanzialmente non ha senso; Spinoza è ebro di infinito, di assoluto, di eterno; e questo egli chiamerà promiscuamente Dio o Natura. Tale ebbrezza non è rapimento mistico, non è fede ricevuta, non è imposizione; non si subisce per … Leggi tutto La sete di infinito e di eterno in Spinoza, in Erminio Troilo, Introduzione alla filosofia di Benedetto Spinoza in Benedetto Spinoza, Etica, Libri Italia, 1997, p. 47

Tommaso Tosi, Prima del Big Bang non c’era niente. Che cosa si intende scientificamente per “niente”, in quest’affermazione? – da Quora

Prima del Big Bang non c’era niente. Che cosa si intende scientificamente per “niente”, in quest’affermazione? Tommaso Tosi, Saggista in Filosofia, Scienza e Tecnologia   vai a Risposta di Tommaso Tosi a Prima del Big Bang non c’era niente. Che cosa si intende scientificamente per “niente”, in quest’affermazione? - Quora

L’ontologia che parte dall’infinito | da Ritiri Filosofici, 9 dicembre 2018

È probabile che la prima vera formulazione dell’idea di infinito – o meglio di un concetto che molto si avvicina a quello di infinito – sia opera di Anassimandro. L’apeiron non è propriamente l’infinito ma, per costruzione linguistica, la parola ci testimonia ciò che è aperto, l’indefinito, l’identità della differenza. Emanuele Severino, ad esempio, ha scritto … Leggi tutto L’ontologia che parte dall’infinito | da Ritiri Filosofici, 9 dicembre 2018

Il “mortale” nella terra isolata, in Emanuele Severino, Oltre l’uomo e oltre Dio, Il nuovo melangolo, Genova 2002, p. 73

  Il "mortale" è l'abitatore della terra separata dal destino della verità - della terra che egli non vede e non vive come separata dalla verità, ma come la vera terra. Nella sua genesi storica la filosofia rende radicale questa separazione e, testimoniando per la prima volta l'opposizione assoluta tra essere e nulla, pensa la … Leggi tutto Il “mortale” nella terra isolata, in Emanuele Severino, Oltre l’uomo e oltre Dio, Il nuovo melangolo, Genova 2002, p. 73

L’ETICA DI B. SPINOZA GEOMETRICAMENTE DIMOSTRATA E DIVISA IN CINQUE PARTI TRATTA: I – di Dio. II – della Natura ed origine della Mente. III – dell’Origine e Natura delle Passioni. IV – della Schiavitù Umana o della Forza delle Passioni. V – della Potenza dell’Intelletto o della Libertà Umana

Vasco Ursini 9 dicembre 2016     Parte Prima: Dio Definizioni I - Intendo per Causa di sé, ciò la cui essenza implica l'esistenza, o ciò di cui la natura non può essere concepita se non come esistenza. II - Dicesi finita nel suo genere quella cosa che può essere limitata da un'altra della stessa … Leggi tutto L’ETICA DI B. SPINOZA GEOMETRICAMENTE DIMOSTRATA E DIVISA IN CINQUE PARTI TRATTA: I – di Dio. II – della Natura ed origine della Mente. III – dell’Origine e Natura delle Passioni. IV – della Schiavitù Umana o della Forza delle Passioni. V – della Potenza dell’Intelletto o della Libertà Umana

Vasco Ursini, IL PENSIERO DI EMANUELE SEVERINO SI PONE COME IL LINGUAGGIO CHE TESTIMONIA IL “DESTINO DELLA VERITA’”. Citazione da La Gloria, Adelphi, Milano 2oo1, p. 22

gennaio 7, 2017 Severino nei suoi scritti usa spessissimo l’espressione  “destino della verità” e anche quella “verità del destino”. Sono espressioni che devono essere spiegate ad evitare equivoci interpretativi. Severino non intende la parola “de-stino” nel suo significato usuale di corso delle cose considerato come predeterminato e indipendente dalla volontà dell’uomo, ma in quello etimologico … Leggi tutto Vasco Ursini, IL PENSIERO DI EMANUELE SEVERINO SI PONE COME IL LINGUAGGIO CHE TESTIMONIA IL “DESTINO DELLA VERITA’”. Citazione da La Gloria, Adelphi, Milano 2oo1, p. 22

La verità è sulla terra e questa non può saperla non può volerla a patto di distruggersi …, Eugenio Montale, Satura II

La verità è sulla terra e questa non può saperla non può volerla a patto di distruggersi. Così bisogna fingere che qualcosa sia qui tra i piedi tra le mani non atto né passato né futuro e meno ancora un muro da varcare bisogna fingere che movimento e stasi abbiano il senso del nonsenso per … Leggi tutto La verità è sulla terra e questa non può saperla non può volerla a patto di distruggersi …, Eugenio Montale, Satura II

LA MORTE DI DIO, Eugenio Montale, Satura I

  Tutte le religioni del Dio unico sono una sola: variano i cuochi e le cotture. Così rimuginavo; e m'interruppi quando tu scivolasti vertiginosamente dentro la scala a chiocciola della Périgourdine e di laggiù ridesti a crepapelle. Fu una buona serata con un attimo appena di spavento. Anche il papa in Israele disse la stessa … Leggi tutto LA MORTE DI DIO, Eugenio Montale, Satura I

La generazione del nichilismo, con Umberto Galimberti, video pubblicato da Festivaletteratura il 9 set 2018

"Al nichilismo passivo della rassegnazione, non sono pochi i giovani che sostituiscono il nichilismo attivo di chi, prendendo le mosse proprio da quel desolante scenario, e non da consolanti speranze o inutili attese, inventa il proprio futuro". Umberto Galimberti (La parola ai giovani) presta ascolto a dubbi, speranze, idee di una generazione che ha fretta … Leggi tutto La generazione del nichilismo, con Umberto Galimberti, video pubblicato da Festivaletteratura il 9 set 2018

Il dominio della tecnica nel tempo presente, Emanuele Severino, Storia, Gioia, Adelphi, Milano 2016, pp.88-90

  Il tempo presente appartiene alla situazione storica che è intermedia [ ... ] tra il tempo della tradizione e quello del dominio della tecnica, e propriamente, tra il tempo dell'uso soprattutto capitalistico della tecnica e il tempo in cui la tecnica usa, essa, le forze (e innanzitutto quella capitalistica) da cui oggi è ancora usata. … Leggi tutto Il dominio della tecnica nel tempo presente, Emanuele Severino, Storia, Gioia, Adelphi, Milano 2016, pp.88-90

Vasco Ursini, Negli scritti di Emanuele Severino si parla spesso di “Necessità”. Vediamo come la presenta

Vasco Ursini 4 dicembre 2016   La Necessità, che già da sempre si apre al di fuori dell'isolamento della terra e della storia dell'Occidente, non è una dottrina che passi da uno a un altro, e non è nemmeno qualcosa di "capito" da uno o da molti. In quanto "capita" da uno o da molti diventa … Leggi tutto Vasco Ursini, Negli scritti di Emanuele Severino si parla spesso di “Necessità”. Vediamo come la presenta

La Storia dei “mortali”, Emanuele Severino, Storia, Gioia, Adelphi, Milano 2016, pp. 20-21

  Nella notte della terra isolata si svolge l'intera storia dei mortali. Sin dall'inizio l'uomo, anche quando non se ne rende conto, crede di essere un mortale: poiché crede che il variare della terra, a cui sente di appartenere, sia il diventar altro e da altro, crede nella morte delle cose e di sé stesso - … Leggi tutto La Storia dei “mortali”, Emanuele Severino, Storia, Gioia, Adelphi, Milano 2016, pp. 20-21

III GUERRA MONDIALE? La gestione della morte tra le nuove emergenze sociali e la loro soluzione, ALESSANDRO CARRERA, INES TESTONI: PRESENTAZIONE – EMANUELE SEVERINO THE ESSENCE OF NIHILISM, video di 22 minuti. Introduzione al video di Vasco ursini

Vasco Ursini: Post importantissimo: tutto gira intorno alla pubblicazione in inglese di "Essenza del Nichilismo", opera fondamentale di Emanuele Severino. Il grande lavoro di preparazione dell'evento della prof.ssa Ines Testoni e, soprattutto, del prof. Alessandro Carrer Death Studies Master Pubblicato il 24 feb 2017 III GUERRA MONDIALE? La gestione della morte tra le nuove emergenze … Leggi tutto III GUERRA MONDIALE? La gestione della morte tra le nuove emergenze sociali e la loro soluzione, ALESSANDRO CARRERA, INES TESTONI: PRESENTAZIONE – EMANUELE SEVERINO THE ESSENCE OF NIHILISM, video di 22 minuti. Introduzione al video di Vasco ursini

“Per affermare che l’essere è non c’è bisogno, né puo esserci bisogno, di alcuna mediazione” …, passi da Emanuele Severino, La struttura originaria

Vasco Ursini <<"Per affermare che l'essere è non c'è bisogno, né puo esserci bisogno, di alcuna mediazione": ciò significa : "Che l'essere sia è per sé noto". Per sé noto: cioè noto non per altro. Se ciò per cui l'essere è noto è lo stesso essere che è noto, che l'essere sia è immediatamente noto … Leggi tutto “Per affermare che l’essere è non c’è bisogno, né puo esserci bisogno, di alcuna mediazione” …, passi da Emanuele Severino, La struttura originaria

Postmoderno e violenza, in Emanuele Severino, Téchne. “Le radici della violenza” (1979)

  « Larghi strati della nostra cultura si trovano ancora nella situazione patetica di voler dar vita, insieme, a una raffinata coscienza critica del carattere problematico di ogni sapere umano, e a una condanna morale del nazismo – o dello sfruttamento capitalistico, o della dittatura sovietica […]. Ma chi non preferisce il modo di vivere delle … Leggi tutto Postmoderno e violenza, in Emanuele Severino, Téchne. “Le radici della violenza” (1979)

Emanuele Severino ci dice come va interpretata la tesi dell’ “eterno ritorno” del grande Nietzsche, in L’anello del ritorno, Adelphi, Milano 1999, pp. 168 – 172

Emanuele Severino ci dice qui come va interpretata la tesi dell' "eterno ritorno" del grande Nietzsche. ‎Vasco Ursini‎ a Amici di Emanuele Severino 19 agosto 2016 LA POTENZA DELLA VOLONTA' SUL PASSATO COME FONDAMENTO DELL'ETERNO RITORNO Ciò che getta in catene la volontà liberatrice è il suo sentirsi impotente di fronteallo spettacolo del passato. Per l'intera tradizione … Leggi tutto Emanuele Severino ci dice come va interpretata la tesi dell’ “eterno ritorno” del grande Nietzsche, in L’anello del ritorno, Adelphi, Milano 1999, pp. 168 – 172

LA POTENZA DELLA VOLONTA’ SUL PASSATO  COME FONDAMENTO DELL’ETERNO RITORNO, in Emanuele Severino, L’anello del ritorno, Adelphi, Milano 1999, pp. 168 – 172

  Ciò che getta in catene la volontà liberatrice è il suo sentirsi impotente di fronteallo spettacolo del passato. Per l'intera tradizione metafisico-morale, la volontà non ha alcuna potenza sul passato " E' impossibile che ciò che è già fatto divenga qualcosa di non fatto " (factum infectum fieri nequit). [ ... ] Allora questo … Leggi tutto LA POTENZA DELLA VOLONTA’ SUL PASSATO  COME FONDAMENTO DELL’ETERNO RITORNO, in Emanuele Severino, L’anello del ritorno, Adelphi, Milano 1999, pp. 168 – 172

Perché nasce la filosofia? Lo spiega Emanuele Severino parlando di Leopardi, video da Sapiens Sapiens, 10 settembre 2018

Sapiens Sapiens Pubblicato il 10 set 2018 Da dove nasce la filosofia? Quali sono le radici del bisogno di filosofare? Perché ad un certo punto i miti non bastano più? A queste domande risponde Emanuele Severino, uno dei massimi filosofi di sempre https://youtu.be/AjZhciKvt7s

discussione sulle criticità dell’Artificial Intelligence. Un dibattito, fra scienza e filosofia. Il confronto tra sir Roger Penrose e Emanuele Severino, video, 13 maggio 2018

Communitas Lecture Pubblicato il 27 nov 2018 Una discussione sulle criticità dell’Artificial Intelligence. Un dibattito, fra scienza e filosofia. Il confronto tra sir Roger Penrose e Emanuele Severino tenutosi a Milano il 13 maggio 2018 https://youtu.be/eNBMIaEyOi0

Emanuele Severino: dalla libertà al paradiso della tecnica. Intervista al filosofo che apre il ciclo «Rinascimento culturale»

L’intervista al filosofo che apre il ciclo «Rinascimento culturale»  «Quello che stiamo vivendo è un tempo tragico perché oltrepassa la grande tradizione occidentale»  Sarà Emanuele Severino ad aprire la serie autunnale di incontri di «Rinascimento culturale», il festival itinerante, a cura di Alberto Albertini, che semina spunti di riflessione in città e in molti paesi … Leggi tutto Emanuele Severino: dalla libertà al paradiso della tecnica. Intervista al filosofo che apre il ciclo «Rinascimento culturale»

Quando il Novecento riscoprì la filosofia di Giacomo Leopardi, da L’Avvenire, 9 settembre 2018

.... A proposito del pensiero di Leopardi, l’editore Nino Aragno ha appena pubblicato due eccellenti, appassionanti e lucidissimi volumetti a cura di Raoul Bruni, docente di letteratura italiana all’Università Cardinale Stefan Wyszynski di Varsavia: gli autori sono entrambi filosofi italiani della prima metà del Novecento, Giuseppe Rensi (1871-1941) e Adriano Tilgher(18871941). L’interesse di queste pubblicazioni è duplice. Riguarda Leopardi filosofo, … Leggi tutto Quando il Novecento riscoprì la filosofia di Giacomo Leopardi, da L’Avvenire, 9 settembre 2018

“L’Occidente è la pianura della fede” – Intervista a Emanuele Severino pubblicata su Il Mattino del 30/11/2015

  Professor Emanuele Severino, Papa Francesco aprendo la Porta dell’Anno Santo della Misericordia, nel cuore dell’Africa, ha testualmente detto: “Lo faccio oggi, qui, in questa capitale spirituale del mondo”. E’ un’innovazione geopolitica del Papa, oppure il Papa ha volutamente spostato l’asse della geo-spiritualità del pontificato da Roma alle periferie del mondo? “È un papato che … Leggi tutto “L’Occidente è la pianura della fede” – Intervista a Emanuele Severino pubblicata su Il Mattino del 30/11/2015

Giovanni Gentile e la distruzione degli immutabili (Emanuele Severino), video a cura di in Labore Fructus, 20 novembre 2018

In queste righe (tratte dalla seconda parte di "Oltre il linguaggio") Severino “dà una mano” (come egli suole dire) a portare alla luce il sottosuolo filosofico del pensiero di Giovanni Gentile, quel sottosuolo costituito da una struttura concettuale in grado di negare ogni significato eterno sulla base dell’evidenza del divenire ontologico. Nel caso di Gentile, … Leggi tutto Giovanni Gentile e la distruzione degli immutabili (Emanuele Severino), video a cura di in Labore Fructus, 20 novembre 2018