Vasco Ursini, Necessità di dare fondamento a ciò che si dice in filosofia, 16 febbraio 2019

Vasco Ursini Necessità di dare fondamento a ciò che si dice in filosofia Parlare di filosofia senza indicare il fondamento di ciò che si dice, altera il senso del filosofare: esso appare a sua volta come un mito religioso. Il rischio aumenta quando la filosofia affronta i grandi temi che costituiscono le "cose ultime": morte, … Leggi tutto Vasco Ursini, Necessità di dare fondamento a ciò che si dice in filosofia, 16 febbraio 2019

EMANUELE SEVERINO SU JUNG E FREUD, in La legna e la cenere, Rizzoli, Milano 2000, pp. 128 – 130. Citazione proposta da Vasco Ursini

Per Jung e Freud - ma in questa direzione si muovono già Nietzsche e Schopenhauer - la ragione umana viene da molto lontano: dal caos originario, abisso tenebroso e insondabile che è insieme tremendo e felice. In esso è il segreto della nostra esistenza. E Jung vi scorge le forme del "Sacro", del Mito originario, … Leggi tutto EMANUELE SEVERINO SU JUNG E FREUD, in La legna e la cenere, Rizzoli, Milano 2000, pp. 128 – 130. Citazione proposta da Vasco Ursini

VASCO URSINI, IL PENSIERO, già pubblicato nel gruppo: Amici di Emanuele Severino, 14 febbraio 2019

Severino, come egli stesso ricorda in un'intervista, rammenta quando formulò le sue idee per la prima volta, quelle idee destinate a suscitare così tanto stupore. Aveva ventitrè anni, era già libero docente all'Università, e un giorno stava lavorando attorno al primo libro della "Fisica" di Aristotele, su nello studiolo, quando fu travolto da un'ondata d … Leggi tutto VASCO URSINI, IL PENSIERO, già pubblicato nel gruppo: Amici di Emanuele Severino, 14 febbraio 2019

Vasco Ursini, La verità non illumina l’individuo che è soltanto il contenuto del sogno dell’errare, 5 febbraio 2019

Vasco Ursini La verità non illumina l'individuo che è soltanto il contenuto del sogno dell'errare. Sono molti, moltissimi coloro che si illudono che per scorgere il destino della verità basta leggere, capire e condividere, fino a possederlo, il contenuto degli scritti di Emanulee Severino, che danno testimonianza del "destino della verità". Costoro devono convincersi che … Leggi tutto Vasco Ursini, La verità non illumina l’individuo che è soltanto il contenuto del sogno dell’errare, 5 febbraio 2019

ORESTEA/ AL CENTRO DEL VORTICE. Per i festeggiamenti in onore dei 90 anni di Emanuele Severino l’ASES – Associazione di Studi “Emanuele Severino” e il Centro Teatrale Bresciano organizzano una mattinata di studio e teatro dedicata al filosofo bresciano, sabato 2 marzo 2019 al Teatro Sociale di BRESCIA (L’ingresso è libero con prenotazione del posto a partire dal 5 febbraio: comunicare che siete soci dell’ASES)

QUI la locandina dell'evento in formato word scaricabile: 1_CS_Orestea Al centro del vortice def Brescia, 4 febbraio 2019 COMUNICATO STAMPA Orestea / Al centro del vortice. Per i festeggiamenti in onore dei 90 anni di Emanuele Severino l’ASES Associazione di Studi “Emanuele Severino” e il Centro Teatrale Bresciano organizzano una mattinata di studio e teatro … Leggi tutto ORESTEA/ AL CENTRO DEL VORTICE. Per i festeggiamenti in onore dei 90 anni di Emanuele Severino l’ASES – Associazione di Studi “Emanuele Severino” e il Centro Teatrale Bresciano organizzano una mattinata di studio e teatro dedicata al filosofo bresciano, sabato 2 marzo 2019 al Teatro Sociale di BRESCIA (L’ingresso è libero con prenotazione del posto a partire dal 5 febbraio: comunicare che siete soci dell’ASES)

“Nichilismo” è pensare che l’essere viene dal niente e ritorna nel niente: è pensare, assumere e vivere come niente ciò che non è un niente, testo proposto nel gruppo Amici di Emanuele Severino

"Nichilismo" è pensare che l'essere viene dal niente e ritorna nel niente: è pensare, assumere e vivere come niente ciò che non è un niente. Qualsiasi altra definizione di nichilismo (e la cultura europea ne è indubbiamente ricchissima) deve inevitabilmente fare i conti con questo significato centrale ed elementare del termine. (Emanuele Severino) fonte: Amici … Leggi tutto “Nichilismo” è pensare che l’essere viene dal niente e ritorna nel niente: è pensare, assumere e vivere come niente ciò che non è un niente, testo proposto nel gruppo Amici di Emanuele Severino

la professoressa di psicologia sociale, alla Università di Padova, INES TESTONI (che epistemologicamente parte dal pensiero di Emanuele Severino) è stata  selezionata tra le 100 scienziate più importanti nel loro  settore in Italia, per gli studi sulla morte in psicologia, 2018. Fonte informativa: 100esperte.it

La professoressa Ines Testoni (che epistemologicamente parte dal pensiero di Emanuele Severino) è stata  selezionata tra le 100 scienziate più importanti nel loro  settore in Italia, per gli studi sulla morte in psicologia. Psicologia e neuroscienze Competenze: Death Education, Dignity Therapy, Photo-Therapy, Self-Determination, Terror Management Theory Parole chiave: cure palliative, fine-vita, lutto, morte, suicidio, testamento biologico Regione: Veneto Professoressa … Leggi tutto la professoressa di psicologia sociale, alla Università di Padova, INES TESTONI (che epistemologicamente parte dal pensiero di Emanuele Severino) è stata  selezionata tra le 100 scienziate più importanti nel loro  settore in Italia, per gli studi sulla morte in psicologia, 2018. Fonte informativa: 100esperte.it

IL DOMINIO DELLA TECNICA TRA EUROPA E POLITICA, in Giornale di Brescia, 25 gennaio 2019. Lettera di Emanuele Severino sulle ragioni filosofiche che hanno portato il filosofo bresciano ad aderire al Manifesto di Carlo Calenda

IL DOMINIO DELLA TECNICA TRA EUROPA E POLITICA Giornale di Brescia, 25 gennaio 2019 Lettera di Emanuele Severino sulle ragioni filosofiche che hanno portato il filosofo bresciano ad aderire al Manifesto di Carlo Calenda. Gentile direttore, perché – mi si chiede – ho aderito al «manifesto» di Carlo Calenda? Me lo si chiede anche a Brescia. Rispondo facendo … Leggi tutto IL DOMINIO DELLA TECNICA TRA EUROPA E POLITICA, in Giornale di Brescia, 25 gennaio 2019. Lettera di Emanuele Severino sulle ragioni filosofiche che hanno portato il filosofo bresciano ad aderire al Manifesto di Carlo Calenda

Emanuele Severino  sulla tesi delle logiche paraconsistenti, in Testimoniando il destino, Quinta postilla al capitolo I, Adelphi, Milano 2019, pp.277-278

  Nel 1958 'La struttura originaria' (cap. III, par. 6) anticipa, respingendola, quella che in seguito sarebbe stata la tesi delle logiche paraconsistenti - affermanti il valore limitato del principio di non contraddizione, ossia della "consistenza" - e ne mostra l'inconsistenza. E anche "Ritornare a Parmenide", 6 (1964, in 'Essenza del nichilismo' ripresenta questa anticipazione. In … Leggi tutto Emanuele Severino  sulla tesi delle logiche paraconsistenti, in Testimoniando il destino, Quinta postilla al capitolo I, Adelphi, Milano 2019, pp.277-278

HEIDEGGER NEL PENSIERO DI SEVERINO. Metafisica, Religione, Politica, Economia, Arte, Tecnica, Congresso internazionale a cura dell’ASES (Associazione di Studi Emanuele Severino), Brescia 13-15 giugno 2019. Scheda informativa completa e aggiornata al 3. 2. 2019

Qui è possibile scaricare tutta la scheda informativa in formato pdf: HEIDEGGER NEL PENSIERO DI SEVERINO. Metafisica, Religione, Politica, Economia, Arte, Tecnica, Congresso internazionale, Brescia 13-15 giugno 2019 - Call Completa

Salvatore Natoli su Emanuele Severino, dalla pagina facebook di Vasco Ursini

  Ad avviso di Salvatore Natoli “Severino è calmante, perché non c’è la perdita” ("Omaggio a Emanuele Severino", Teatro Franco Parenti di Milano il 17 dicembre 2017). In effetti nulla si perde: noi siamo qui; adesso, ma questo “adesso” non si consuma mai, non scivola nel niente, l’essere non si spegne mai; tutto è conservato … Leggi tutto Salvatore Natoli su Emanuele Severino, dalla pagina facebook di Vasco Ursini

EMANUELE SEVERINO RISPONDE AI SUOI CRITICI: “La mia tesi è che il passato non è l’esser ormai nulla e il futuro non è l’esser ancora nulla …”, da La legna e la cenere, Rizzoli, Milano 2000, pp. 196-197

  La mia tesi è che il passato non è l'esser ormai nulla e il futuro non è l'esser ancora nulla, sì che il passato e il futuro esistono come il presente. ( ... ) Ora si dà il caso che quella mia tesi, considerata in se stessa sia identica a una delle tesi centrali … Leggi tutto EMANUELE SEVERINO RISPONDE AI SUOI CRITICI: “La mia tesi è che il passato non è l’esser ormai nulla e il futuro non è l’esser ancora nulla …”, da La legna e la cenere, Rizzoli, Milano 2000, pp. 196-197

Emanuele Severino, La moda che elargisce alle masse l’apparenza di felicità, citazione da LA BILANCIA. Pensieri sul nostro tempo, BUR – Biblioteca Universale Rizzoli, 1992/2011, pagg. 24-26

La moda riflette fenomeni sociali molto profondi; come la pelle è il segno delle condizioni di salute del corpo. Herbert Spencer ha mostrato che la moda è l’opposto del cerimoniale. Il cerimoniale ha lo scopo di rendere visibile la differenza tra chi sta in alto, e ha autorità, e chi sta in basso. La parola … Leggi tutto Emanuele Severino, La moda che elargisce alle masse l’apparenza di felicità, citazione da LA BILANCIA. Pensieri sul nostro tempo, BUR – Biblioteca Universale Rizzoli, 1992/2011, pagg. 24-26

HEIDEGGER NEL PENSIERO DI SEVERINO. Metafisica, Religione, Politica, Economia, Arte, Tecnica, Congresso internazionale, Brescia 13-15 Giugno 2019

vai anche alla scheda informativa aggiornata al 3 febbraio 2019 https://tinyurl.com/y9svsur8 Congresso Internazionale HEIDEGGER NEL PENSIERO DI SEVERINO Metafisica, Religione, Politica, Economia, Arte, Tecnica Brescia 13‐15 giugno 2019 Presidente ASES (Associazione di Studi Emanuele Severino) Vincenzo Milanesi Direzione scientifica Giulio Goggi, Ines Testoni, Leonardo Messinese, Gaetano Chiurazzi Comitato referees Francesco Altea, Nicoletta Cusano, Massimo Donà, … Leggi tutto HEIDEGGER NEL PENSIERO DI SEVERINO. Metafisica, Religione, Politica, Economia, Arte, Tecnica, Congresso internazionale, Brescia 13-15 Giugno 2019

Emanuele Severino, lo smascheramento della Follia (sul libro “Testimoniando il destino”) , di Davide D’Alessandro, da gruppo Amici di Emanuele Severino

"Emanuele Severino, lo smascheramento della Follia" Con “Testimoniando il destino”, da oggi in libreria, il più importante e significativo filosofo italiano vivente ripercorre, sottolinea, chiarisce i punti nevralgici di un pensiero che da decenni si impone all’attenzione della cultura internazionale, il linguaggio di un fondamento che continua a stupire e a scuotere, come sa e … Leggi tutto Emanuele Severino, lo smascheramento della Follia (sul libro “Testimoniando il destino”) , di Davide D’Alessandro, da gruppo Amici di Emanuele Severino

Sulla negazione della differenza degli essenti, in Emanuele Severino, Testimoniando il destino, Milano, Adelphi 2019, pp. 273-274

  Poiché la struttura originaria è l'apparire dell'esser sé degli essenti che appaiono - e del loro non esser altro, ossia della loro differenza, la negazione della differenza è, insieme, negazione 'dell'esistenza' dei differenti. Negare che questa lampada differisca da questa finestra significa insieme negare che questa lampada e questa finestra esistano, giacché il loro … Leggi tutto Sulla negazione della differenza degli essenti, in Emanuele Severino, Testimoniando il destino, Milano, Adelphi 2019, pp. 273-274

Sull’interpretare, citazione da : Emanuele Severino,Testimoniando il destino, Milano, Adelphi 2019, pp. 41-42

  Che l'interpretare esista è incontrovertibile perché esso è un contenuto che appare nella struttura originaria, ma l'interpretare non è un sapere incontrovertibile (che cioè si fonda sulla struttura originaria): esso è la terra isolata dalla struttura originaria e da ciò che su di essa si fonda. L'interpretare è l'isolamento della terra e tale isolamento … Leggi tutto Sull’interpretare, citazione da : Emanuele Severino,Testimoniando il destino, Milano, Adelphi 2019, pp. 41-42

PIERLUIGI PANZA presenta: EMANUELE SEVERINO, Testimoniando il destino, Adelphi editore, 2019, in Corriere della Sera 19 gennaio 2019

PIERLUIGI PANZA In “Testimoniando il destino» (Adelphi) il decano dei pensatori italiani rilegge, alla vigilia dei novant’anni, i testi che lo hanno imposto a partire dal 1958 segue… Source: Corriere della Sera Cultura

Essere nella verità, di Emanuele Severino. Passo tratti da La struttura originaria – in gazzettafilosofica

Essere nella verità Si ha ragione quando si sa di averla, e cioè quando si sanno le proprie ragioni, perché è appunto sapendole che si può mostrare l'insostenibilità delle affermazioni contrarie. di Emanuele Severino vai a Essere nella verità - Benvenuti su gazzettafilosofica!

Vasco Ursini, UNGARETTI: COME DARE UN SENSO ALL’ESISTENZA….

Ritrovare la propria unità di esseri nella realtà attraverso l'intuizione diviene in Ungaretti obiettivo fondamentale della poesia e unico mezzo lasciato all'uomo per recuperare un senso all'esistenza, minacciata dall'angoscia della morte. La lirica in cui più esplicitamente viene attuata questa poetica è I FIUMI Cotici il 16 agosto 1916 Mi tengo a quest'albero mutilato abbandonato … Leggi tutto Vasco Ursini, UNGARETTI: COME DARE UN SENSO ALL’ESISTENZA….

Vasco Ursini, Il platonismo autentico: Mauro Bonazzi, grande esperto internazionale, presenta “Il platonismo” (Einaudi 2015).

Il platonismo autentico Mauro Bonazzi, grande esperto internazionale, presenta "Il platonismo" (Einaudi 2015). Un excursus che mostra l'influenza ed il fraintendimento dei testi platonici sulla tradizione occidentale. Un libro che diventerà un classico. Da avere in ogni libreria di casa!

Emanuele Severino, I concetti di Dio e anima in Kant – da Rai Filosofia. Audio, 1 minuto

Emanuele Severino spiega come il filosofo tedesco Immanuel Kant, uno dei più influenti pensatori occidentali, si pone nei confronti della tradizione filosofica riguardo ai concetti metafisici (Dio, Anima, libertà umana). Tali concetti vengono esclusi sul piano della ragion pura, ma affermati su quello della ragion pratica, che per Kant non è non verità, ma un’implicazione necessaria richiesta dall’esistenza … Leggi tutto Emanuele Severino, I concetti di Dio e anima in Kant – da Rai Filosofia. Audio, 1 minuto