Vasco Ursini , Il 1900 è l’anno della morte di Nietzsche

Vasco Ursini , Il 1900 è l’anno della morte di Nietzsche, filosofo destinato a scuotere il pensiero di un’intera epoca. Sigmund Freud nello stesso anno pubblica “L’interpretazione dei sogni”, testo che segna, con le sue rivoluzionarie tesi, l’inizio della psicoanalisi. Il concetto più innovativo di Freud è l’inconscio. Tale concetto influenzerà il pensiero filosofico successivo … Leggi tutto Vasco Ursini , Il 1900 è l’anno della morte di Nietzsche

Meriggiare pallido e assorto, di Eugenio Montale … ricordata da Vasco Ursini in Amici di Emanuele Severino : https://m.facebook.com/story.php | Facebook

Meriggiare pallido e assortopresso un rovente muro d’orto,ascoltare tra i pruni e gli sterpischiocchi di merli, frusci di serpi. Nelle crepe del suolo o su la vecciaspiar le file di rosse formichech’ora si rompono ed ora s’intreccianoa sommo di minuscole biche. Osservare tra frondi il palpitarelontano di scaglie di marem entre si levano tremuli scricchidi … Leggi tutto Meriggiare pallido e assorto, di Eugenio Montale … ricordata da Vasco Ursini in Amici di Emanuele Severino : https://m.facebook.com/story.php | Facebook

L’APPARIRE FINITO E L’APPARIRE INFINITO DEL DESTINO, Il brano è tratto da Vasco Ursini, Il dilemma verità dell’essere o nichilismo?, Booksorintesidizioni, 2013, pp. 90-91

Originally posted on Antologia del TEMPO che resta:
L’APPARIRE FINITO E L’APPARIRE INFINITO DEL DESTINO Si è visto che Severino distingue l’apparire delle singole determinazioni empiriche dall’apparire trascendentale, inteso come orizzonte della totalità finita di ciò che appare. Le cose cioè appaiono in quanto esiste una dimensione in cui il loro apparire viene accolto, ospitato…

La lettura severiniana della civiltà occidentale, da: Vasco Ursini, Il Dilemma Verità dell’essere o Nichilismo?, Booksprintedizioni, 2013

Emanuele Severino, nel saggio ‘Ritornare a Parmenide’ dice di aver compiuto “il tentativo di rintraccare e portare alla luce il pensiero fondamentale che guida e raccoglie la sterminata ricchezza di categorie ed eventi in cui consiste la civiltà dell’Occidente: il pensiero in cui ormai tutto viene pensato e vissuto e che non si lascia pensare … Leggi tutto La lettura severiniana della civiltà occidentale, da: Vasco Ursini, Il Dilemma Verità dell’essere o Nichilismo?, Booksprintedizioni, 2013

Vasco Ursini: C’è una questione centrale che andrebbe discussa e possibilmente risolta …

C’è una questione centrale che andrebbe discussa e possibilmente risolta. E’ la questione relativa alla possibilità di un’esperienza di pensiero che vada “oltre la ragione”. E’ la questione che invita a verificare se la rete della ragione sia in grado di cogliere la verità del grande mare dell’essere nel quale si trova collocata. Si tratta … Leggi tutto Vasco Ursini: C’è una questione centrale che andrebbe discussa e possibilmente risolta …

Vasco Ursini, State calmi. Ce ne vuole di pensiero per superare, negandolo, quello di Giacomo Leopardi …

State calmi. Ce ne vuole di pensiero per superare, negandolo, quello di Giacomo Leopardi Che io sappia, un solo filosofo ha provato e continua a provare di negare il nichilismo leopardiano e, più in generale, ogni forma di nichilismo. Con quali esiti? Il tentativo di negare il nichilismo leopardiano è un atto eroico, i cui … Leggi tutto Vasco Ursini, State calmi. Ce ne vuole di pensiero per superare, negandolo, quello di Giacomo Leopardi …

Leopardi sulla verità, di Vasco Ursini

Per Leopardi, la verità – l’ “arido vero” – è “l’annientamento e l’annientabilità di ogni cosa”, e quindi “la verità non è il rimedio ma, all’opposto, la radice dell’angoscia”. Per chi, tuttavia, ardisce a sollevare, come fa il “genio”, gli “occhi mortali incontro alla verità, l’unica possibile forma di rimedio è l’unione della verità, ossia … Leggi tutto Leopardi sulla verità, di Vasco Ursini

Vasco Ursini, Sul nulla come possibilità, nella tradizione occidentale

In tutta la tradizione occidentale il nulla è visto come la ‘possibilità’ dell’essere – e dunque come qualcosa che non è un nulla assoluto. Ed è visto così perché se il nulla fosse l’impossibilità del suo trasformarsi in essere non ci sarebbe il divenire. Da ciò già si evince chiaramente che il nulla come possibilità … Leggi tutto Vasco Ursini, Sul nulla come possibilità, nella tradizione occidentale

Vasco Ursini: Il “nulla” nello sguardo del destino

Nello sguardo del destino appare l’impossibilità di bandire il significato “nulla”.La volontà di liberarsi di questo significato presuppone la significanza del nulla. E infatti il discorso che afferma l’assoluta insignificanza del nulla (come fa, ad esempio, il discorso neopositivista) nega sé stesso, perché il concetto di “assoluta insignificanza” non è altro che il concetto di … Leggi tutto Vasco Ursini: Il “nulla” nello sguardo del destino

Vasco Ursini: L’essere in Heidegger e Severino

Per Heidegger l’essere differisce dall’essente. Questo differire è la “differenza ontologica”, alla quale è opportuno dare un senso preciso: per Heidegger l’essere non è il “nihil absolutum”, ma è “das Nichts” (il nulla) inteso come il nulla dell’ “essente” e non come l’ “assolutamente nulla”. Quindi per Heidegger l’essente, ad esempio una pietra, nell’atto in … Leggi tutto Vasco Ursini: L’essere in Heidegger e Severino

Vasco Ursini segnala: L’importante intervista della giornalista Silvia Truzzi a Emanuele Severino su Il Fatto quotidiano del 8.6.19

L’importante intervista della giornalista Silvia Truzzi a Emanuele Severino su Il Fatto quotidiano di oggi. 8.6.19 Emanuele Severino “Come fu che Martin Heidegger studiò la mia tesi di laurea” di Silvia Truzzi Nei Pensieri Leopardi – che in questa casa è così di casa da avere una stanza a lui solo dedicata – spiega: “Quasi … Leggi tutto Vasco Ursini segnala: L’importante intervista della giornalista Silvia Truzzi a Emanuele Severino su Il Fatto quotidiano del 8.6.19

Vasco Ursini: Un messaggio agli amici del “gruppo Amici di Emanuele Severino | Facebook”

Un messaggio agli amici di questo gruppo Sono veramente felice nel prendere atto dei tanti scritti postati dagli amici sempre crescenti che finalmente animano la vita del gruppo. È trascorso ormai qualche mese dal giorno in cui chiesi questo tipo di partecipazione. Spero ovviamente che altri amici si uniscano presto alla pattuglia di coloro già … Leggi tutto Vasco Ursini: Un messaggio agli amici del “gruppo Amici di Emanuele Severino | Facebook”