Il senso dell’essere e dell’eterno. Ricordo di Emanuele Severno (1929-2020), di Armando Torno, Il Sole 24 Ore, 26.1.2020

tor348


vai agli articoli di Armando Torno pubblicati su Il Sole 24 Ore

https://argomenti.ilsole24ore.com/armando-torno.html?refresh_ce=1


vai agli articoli di Armando Torno reperibili sul web

https://tinyurl.com/wmynunb

 

Sergio Givone. La domanda fondamentale Per un confronto tra Severino e Heidegger (in occasione del congresso internazionale Heidegger nel pensiero di Severino. Metafisica, Religione, Politica, Economia, Arte, Tecnica, che si è tenuto dal 13 al 15 giugno a Brescia, 2019)- in Filosofia – Rai Cultura

da

Sergio Givone. La domanda fondamentale – Filosofia – Rai Cultura

Vasco Ursini: All’improvviso, mentre insistentemente riflettevo su ciò che per la scomparsa di Emanuele Severino può accadere, …

All’improvviso, mentre insistentemente riflettevo su ciò che per la scomparsa di Emanuele Severino può accadere in ambito ASES, mi è tornato in mente questo suo pensiero, da cui nasce tutta la sua filosofia:

Se ci si arrende alla verità dell’essere, se si compie il primo passo – fatale – si deve andare fino in fondo, giacché se si tiene ferma l’impossibilità che l”essere non sia, non si può ritornare indietro“.

 

da  (6) Amici di Emanuele Severino

… mi vado sempre più convincendo che passeranno secoli prima che riappaia un altro Severino in questa terra isolata …, Vasco Ursini

Un pensiero che ha preso forma all’improvviso mentre rispondevo a un cara amica.

Cara Clelia, mi vado sempre più convincendo che passeranno secoli prima che riappaia un altro Severino in questa terra isolata.

Un pensatore potente, rigoroso coerente, sistematico e spesso anche poetico.

Un pensatore unico, inaudito, che non sta semplicemente a fianco dei “grandi pensatori” che si sono succeduti nel corso della storia della filosofia: sta al di sopra di ciascuno di loro, al di sopra di tutti.

Mi dirai: ma perché ora hai detto questo?

Risposta: Mica lo so!

Ciao Clelia Manzione.

 

da (16) Amici di Emanuele Severino

in memoria di Emanuele Severino: Note introduttive alla traduzione dell’opera di PARMENIDE, a cura di Vincenzo Guarracino, edizioni Medusa (2006)


Caro Paolo,

ho letto la notizia della morte di Emanuele Severino e, in suo omaggio, ti spedisco le note introduttive alla mia traduzione dell’opera di Parmenide per le edizioni di Medusa molti anni fa (2006)


leggi qui:

https://drive.google.com/file/d/19DfyxWyIUWIYqrrUfBD73lmkLl4AE9Xz/view?usp=sharing