Il destino della tecnica. A colloquio con Emanuele Severino (a cura di Roberto Malacrida, le Medical Humanities Anno I Aprile – Giugno Numero 2, 2007 ) http://rivista-rmh.ch. dal gruppo facebook amici di Emanuele Severino a cura di Vasco Ursini

Il destino della tecnica. A colloquio con Emanuele Severino (a cura di Roberto Malacrida, le Medical Humanities Anno I Aprile - Giugno Numero 2, 2007 ) http://rivista-rmh.ch/sommario.php?id=19 La nostra idea di Medical Humanities si basa sul presupposto che conoscendo meglio cosa vuol dire essere ammalati e cosa vuol dire curare e prendersi cura si riescano … Leggi tutto Il destino della tecnica. A colloquio con Emanuele Severino (a cura di Roberto Malacrida, le Medical Humanities Anno I Aprile – Giugno Numero 2, 2007 ) http://rivista-rmh.ch. dal gruppo facebook amici di Emanuele Severino a cura di Vasco Ursini

C’è o no una soggettività nella tecnica?   Dibattito tra Massimo Cacciari ed Emanuele Severino sulla questione: “la soggettività della tecnica”, video di 9 minuti

C'è o no una soggettività nella tecnica? Dibattito tra Massimo Cacciari ed Emanuele Severino sulla questione: "la soggettività della tecnica" https://youtu.be/oiSLfUgkAV8

Ai critici della tecnica, in Emanuele Severino, Gli abitatori del tempo, Armando, Roma 1978, p. 417

  Vasco Ursini 25 dicembre 2016 Sono molti coloro che criticano la tecnica alla luce della dignità dell'uomo o con simili argomentazioni. A loro Emanuele Severino dice: "Tutti coloro che appartengono alla cultura che condanna la civiltà della tecnica falliscono inevitabilmente perché sono infedeli alle loro radici autentiche (cioè all'alienazione essenziale), perché sono incoerenti rispetto … Leggi tutto Ai critici della tecnica, in Emanuele Severino, Gli abitatori del tempo, Armando, Roma 1978, p. 417

«Già da tempo […] la dimensione umana è sempre più estromessa dal sistema di mezzi che sono coinvolti nel processo produttivo …, Emanuele Severino, Capitalismo senza futuro, Rizzoli, Milano 2012, pp.90-92

«Già da tempo […] la dimensione umana è sempre più estromessa dal sistema di mezzi che sono coinvolti nel processo produttivo. Le “macchine”, si dice, sostituiscono sempre di più l’uomo. E già da tempo si delinea la possibilità che l’Apparato stesso della tecno-scienza si configuri, nel suo insieme, come qualcosa che può essere interpretato come … Leggi tutto «Già da tempo […] la dimensione umana è sempre più estromessa dal sistema di mezzi che sono coinvolti nel processo produttivo …, Emanuele Severino, Capitalismo senza futuro, Rizzoli, Milano 2012, pp.90-92

«Nella storia dell’Occidente tutto è stato téchne – l’arte, la religione, anche la filosofia …, Emanuele Severino, L’identità della follia, Rizzoli, Milano 2007, pp. 93-94

«Nella storia dell'Occidente tutto è stato téchne – l'arte, la religione, anche la filosofia; e ciò che oggi non è considerato tecnica non è altro che l'insieme di tutte le tecniche che risultano perdenti rispetto alla tecnica contemporanea. La verità è evocata per la prima volta dal pensiero greco come strumento per ottenere la felicità. … Leggi tutto «Nella storia dell’Occidente tutto è stato téchne – l’arte, la religione, anche la filosofia …, Emanuele Severino, L’identità della follia, Rizzoli, Milano 2007, pp. 93-94

EMANUELE SEVERINO, Volontà, destino, linguaggio, a cura di Perone Ugo e Giulio Goggi, Rosenberg & Sellier, 2010. Lezioni tenute a Torino, nel corso del VI ciclo seminariale della Scuola di Alta Formazione Filosofica (SDAFF)

EMANUELE SEVERINO, La guerra e il mortale, a cura di Luca Taddio, con un saggio di Giorgio Brianese, Mimesis, 2010. Contiene anche 18 audio delle lezioni tenute al San Raffaele di Milano fra il 2004 e il 2005. Indice del libro