Ritrovato a Napoli un quaderno inedito di Giacomo Leopardi

È successo a Napoli: il ritrovamento di un manoscritto inedito di Giacomo Leopardi. Come riporta Repubblica, l’autografo dovrebbe risalire al 1814 e dovrebbe essere stato scritto a Recanati, la sua città natale, quando il celebre poeta de L’infinito aveva sedici anni. A ritrovarlo sono stati Marcello Andria e Paola Zito, due studiosi che si occupano del fondo leopardiano conservato nella Biblioteca nazionale … Leggi tutto Ritrovato a Napoli un quaderno inedito di Giacomo Leopardi

Vasco Ursini: “Stai quasi sempre con me, nel mio pensiero. Ma da quando circola questo maledetto virus, ci sei in continuazione …

Stai quasi sempre con me, nel mio pensiero. Ma da quando circola questo maledetto virus, ci sei in continuazione, ci sei sempre.Ci sei nel mio pensiero, caro Giacomo Leopardi, con tutta la tua opera in versi e in prosa. Il tuo "Zibaldone di pensieri" è per me come il "breviario" per i preti. L'unico problema … Leggi tutto Vasco Ursini: “Stai quasi sempre con me, nel mio pensiero. Ma da quando circola questo maledetto virus, ci sei in continuazione …

La ginestra”, il canto di Leopardi per riflettere sul senso della vita

In occasione della Giornata Internazionale delle Coscienze, proponiamo la lettura de “La ginestra”, un’opera che costituisce il testamento spirituale di Giacomo Leopardi e che ci invita a riflettere sulla vita e sul nostro ruolo nel mondovai a La ginestra”, il canto di Leopardi per riflettere sul senso della vita

Il fatto è che quando l’anima desidera una cosa piacevole, desidera …, Giacomo Leopardi – Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura (XIX secolo)

Il fatto è che quando l'anima desidera una cosa piacevole, desidera la soddisfazione di un suo desiderio infinito, desidera veramente il piacere, e non un tal piacere; ora nel fatto trovando un piacere particolare, e non astratto, e che comprenda tutta l'estensione del piacere, ne segue che il suo desiderio non essendo soddisfatto di gran … Leggi tutto Il fatto è che quando l’anima desidera una cosa piacevole, desidera …, Giacomo Leopardi – Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura (XIX secolo)

Emanuele Severino: Giacomo Leopardi. “La ginestra”, da Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche, intervista del giugno 1993

Emanuele Severino Giacomo Leopardi. “La ginestra” da “Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche. L’universo della conoscenza”, intervista del giugno 1993 (trascrizione integrale della video-lezione).VAI A:Severino, “La ginestra” di Leopardi

ristampa del “Discorso sopra i costumi” di Giacomo Leopardi, a cura di Vincenzo Guarracino, (tratto da succedeoggi)

La ristampa del "Discorso sopra i costumi” in Leopardi, adesso! Il critico Vincenzo Guarracino ha curato una nuova edizione del celebre saggio sulla morale degli italiani di Giacomo Leopardi: un testo di straziante attualità, dedicato a un popolo che «ride della vita e passa il proprio tempo a deridersi scambievolmente, a pungersi fino al sangue»vai … Leggi tutto ristampa del “Discorso sopra i costumi” di Giacomo Leopardi, a cura di Vincenzo Guarracino, (tratto da succedeoggi)

Infinito Incanto, le opere mai viste di Giacomo Leopardi in mostra a Milano, in libreriamo.it

VAI AInfinito Incanto, le opere mai viste di Giacomo Leopardi in mostra a Milano A duecento anni dalla composizione de L’Infinito, Milano rende omaggio a Giacomo Leopardi con una mostra e un ciclo di incontri che raccontano l’importanza della città di Milano nel percorso leopardiano e le considerazioni del poeta sulla società e sul vivere nella grande … Leggi tutto Infinito Incanto, le opere mai viste di Giacomo Leopardi in mostra a Milano, in libreriamo.it

G. Leopardi, CORO DI MORTI NELLO STUDIO DI FEDERICO RUYSCH. Con una annotazione di vasco Ursini

Sola nel mondo eterna, a cui si volve ogni creata cosa, in te, morte, si posa nostra ignuda natura; lieta no, ma sicura dell'antico dolor. Profonda notte nella confusa mente il pensier grave oscura; alla speme, al desio, l'arido spirto lena il mancar si sente: così d'affanno e di temenza è sciolto, e l'età vote … Leggi tutto G. Leopardi, CORO DI MORTI NELLO STUDIO DI FEDERICO RUYSCH. Con una annotazione di vasco Ursini

EPISTOLARIO LEOPARDIANO. A Pietro Giordani.  Recanati, 19 novembre 1819

EPISTOLARIO LEOPARDIANO. A Pietro Giordani.  Recanati, 19 novembre 1819 Sono così stordito dal niente che mi circonda, che non so come abbia forza di prender la penna per rispondere alla tua del primo. Se in questi momenti impazzissi io credo che la mia pazzia sarebbe di seder sempre con gli occhi attoniti, con la bocca … Leggi tutto EPISTOLARIO LEOPARDIANO. A Pietro Giordani.  Recanati, 19 novembre 1819

Le opere di genio, G. Leopardi, Zibaldone, 259-261

Hanno questo di proprio le opere di genio, che quando anche rappresentino al vivo la nullità delle cose, quando anche dimostrino evidentemente e facciano sentire l'inevitabile infelicità della via, quando anche esprimano le più terribili disperazioni, tuttavia a un'anima grande, che si trovi anche in uno stato di estremo abbattimento, disinganno, nullità, noia [ ... … Leggi tutto Le opere di genio, G. Leopardi, Zibaldone, 259-261

“Il tramonto della luna”, l’ultima poesia scritta da Giacomo Leopardi

“Il tramonto della luna”, l’ultima poesia di Giacomo Leopardi “Il tramonto della luna” è l’ultimo componimento che Giacomo Leopardi scrisse nel 1837 poco prima di morirevai a“Il tramonto della luna”, l’ultima poesia scritta da Giacomo Leopardi