PELISSERO Alberto, Dizionarietto di sanscrito per filosofi, editrice Morcelliana/Scholè, 2021, pag. 511

Antologia del TEMPO che resta

vai alla scheda dell’editore

https://www.morcelliana.net/orso-blu/4206-dizionarietto-di-sanscrito-per-filosofi-9788828403173.html

Il vastissimo arco temporale abbracciato (dalla metà del primo millennio a.e.v. fino ai nostri giorni) e l’estensione culturale pressoché smisurata ricoperta rendono da soli ragione dell’importanza del sanscrito, a buon diritto definibile l’unica lingua di cultura panindiana. In essa si è espressa la cultura indiana classica, elaborando un lessico nel quale risulta sovente complesso tracciare una linea netta di demarcazione tra filosofia, teologia e religione. Questo dizionarietto propone una guida per orientarsi in questo contesto linguistico, nel quale feconde relazioni etimologiche si rivelano strumento imprescindibile di analisi. Rifugge, quindi, dalla tentazione di stabilire salde e univoche connessioni con termini filosofici della tradizione occidentale. Il lettore, tuttavia, può scoprire convergenze semantiche di respiro indoeuropeo (come per deva, “dio”, che si ricollega al sostantivo div, “luce diurna”, “cielo”). Un dizionarietto che, nel suo rigore, è una festa della mente: invita a scoprire differenze, analogie.

Alberto Pelissero insegna Filosofie…

View original post 49 altre parole

MASSIMO PISTONE, Einstein & Parmenide, Armando editore, 2015. Indice del libro

Antologia del TEMPO che resta

pistone3118
Einstein e Parmenide, oggetto del titolo, non sono i soli filosofi o scienziati citati nel testo, ma rappresentano la chiave per leggere il testo: la scienza e la filosofia utilizzano uno stesso registro di discorso. «Il paradigma, con cui noi osserviamo le proposizioni di questi due grandi pensatori, è lo sguardo che interroga il mondo attraverso il linguaggio e la logica, insomma usando la ragione, non altro, né esperienza, né verità rivelate. […] Parmenide e Einstein dicono la stessa cosa» (p. 11). La ragione, logica e deduttiva, è ciò che riesce ad accomunare i saperi scientifici e filosofici al di là delle apparenti differenze o delle semplici modalità specifiche.
In questo grande elogio della ragione si susseguono, in una linea volutamente diacronica e slegata, pensatori come Galileo e Cantor, Wittgenstein e Poicaré, Euclide e Heidegger, per citarne solo alcuni che, tra il mondo classico e la modernità, hanno contribuito, in…

View original post 40 altre parole

Vasco Ursini riporta uno splendido dialogo di Severino con dei giovani

Dialogo con Emanuele Severino (D: Domanda; R: Risposta) D: L’Incontrovertibile è dicibile? R: Certamente. Questo però non vuol dire che il dire sia un riuscire a esprimere. D: O un riuscire a comprendere. R: O un riuscire a comprendere, certo: non si può dire che il linguaggio porti nella parola la trasparenza dell’Incontrovertibile. Il linguaggio, … Leggi tutto Vasco Ursini riporta uno splendido dialogo di Severino con dei giovani

Al fondo della conoscenza e dell’agire …

Al fondo della conoscenza e dell'agire non sta semplicemente il mondo, ma la manifestazione del mondo, il suo esser noto; ed è innanzitutto a questa manifestazione e notizia che spetta di essere qualificata come "mente". Questa mente è la luce che illumina uno spettacolo immenso, ma alla quale gli uomini non volgono mai lo sguardo, … Leggi tutto Al fondo della conoscenza e dell’agire …

Vasco Ursini, PERCHÉ LA FILOSOFIA DEVE PORTARSI, SECONDO SEVERINO, ALLE SPALLE DI OGNI ALTRO SAPERE

La filosofia, per mostrare in che cosa consista il sapere radicalmente incontrovertibile, si porta alle spalle di ogni altro sapere e quindi esclude di porlo alla propria base. Inconsistente e superflua, dunque, è la filosofia che si fonda sulla scienza - giacché se, così fondandosi, è inconsistente e superflua, allora non è filosofia, ma scienza. … Leggi tutto Vasco Ursini, PERCHÉ LA FILOSOFIA DEVE PORTARSI, SECONDO SEVERINO, ALLE SPALLE DI OGNI ALTRO SAPERE

vASCO uRSINI: La pubblicazione in lingua inglese di “Essenza del Nichilismo” di Emanuele Severino

La pubblicazione in lingua inglese di "Essenza del Nichilismo" di Emanuele Severino, avvenuta qualche giorno fa, è un evento di straordinaria importanza perché porta fuori dei nostri confini e precisamente nel mondo anglosassone - già era stata tradotta in lingua tedesca nel 1982 - una delle sue fondamentali opere, nella quale egli tra l'altro afferma: … Leggi tutto vASCO uRSINI: La pubblicazione in lingua inglese di “Essenza del Nichilismo” di Emanuele Severino

Ancora in ricordo di Franco Volpi

Leggo e pubblico dal retro di copertina del volume "Giovanni Gurisatti - Antonio Gnoli, "Franco Volpi Il pudore del pensiero", Morcelliana, 2019: "In tre grandi aree filosofiche Franco Volpi (1952-2009) ha fornito contributi decisivi: è stato uno dei maggiori esperti internazionali, analista competente, filologo implacabile e traduttore raffinato dell'opera di Martin Heidegger. In secondo luogo, … Leggi tutto Ancora in ricordo di Franco Volpi

Emanuele Severino. – Le abitazioni dell’ Occidente – da “Tecnica e architettura”, a cura di Renato Rizzi, Raffaello Cortina, Milano 2003, ‘Raumgestaltung’, pp. 89 – 91.

“ Lungo l’intera tradizione occidentale la (Raumgestaltung) – come ogni altra opera – è determinata dal senso del mondo che si presenta nel contenuto eterno dell’ ‘episteme’ filosofica e teologica greco-cristiana. La ‘figura’ (Gestaltung) che l’architettura conferisce allo spazio rispecchia cioè in se stessa l’Ordinamento eterno che viene mostrato da tale sapienza. Nella tradizione dell’Occidente … Leggi tutto Emanuele Severino. – Le abitazioni dell’ Occidente – da “Tecnica e architettura”, a cura di Renato Rizzi, Raffaello Cortina, Milano 2003, ‘Raumgestaltung’, pp. 89 – 91.

Emanuele Severino definisce la Verità.

La verità - definiamola in modo formale - è l'apertura di senso che è incontrovertibile, perché è l'unico senso che goda di questa proprietà: di essere ciò la cui negazione è autonegazione. [ ... ] Ecco: per "verità" intendo appunto la struttura concreta che in concreto mostra la propria innegabilità: nel senso che ogni 'no', … Leggi tutto Emanuele Severino definisce la Verità.

Vasco Ursini: Un ricordo che non mi stanco mai di richiamare e di rivivere: è il ricordo di Franco Volpi …

Un ricordo che non mi stanco mai di richiamare e di rivivere: è il ricordo di Franco Volpi Questa volta voglio che a rivivere con me il ricordo del grande filosofo Franco Volpi siano, anzitutto, tutti i membri del mio gruppo, " Amici di Emanuele Severino", e del mio blog, "Il pensiero filosofico di Emanuele … Leggi tutto Vasco Ursini: Un ricordo che non mi stanco mai di richiamare e di rivivere: è il ricordo di Franco Volpi …