sulla questione se “l’uomo sia libero o no”: Emanuele Severino, Libertà e destino, in Pensieri sul cristianesimo, Rizzoli, 1995, pp. 200-204

da Amici di Emanuele Severino nell'ambito dell'intero pensiero contemporaneo | Facebook Alle molte domande che mi sono pervenute sulla questione se "l'uomo sia libero o no", rispondo con questo illuminante scritto di Emanuele Severino, "Libertà e destino" Sarebbe potuto esistere un mondo più felice, invece di quello che conosciamo? diverso da quello che è esistito? … Leggi tutto sulla questione se “l’uomo sia libero o no”: Emanuele Severino, Libertà e destino, in Pensieri sul cristianesimo, Rizzoli, 1995, pp. 200-204

Vasco Ursini, L’Essere va sempre tenuto distinto dall’ente e dunque …

L'Essere va sempre tenuto distinto dall'ente e dunque anche dalla totalità degli enti. Pertanto ridurre l'Essere alla totalità degli enti significa "errare" e tutto ciò che ne può conseguire è un insieme di errori. Significa trasformare l'Essere in altro da sé e dunque reificarlo. Certo cosa sia l'Essere ancora ce lo domandiamo dopo millenni di … Leggi tutto Vasco Ursini, L’Essere va sempre tenuto distinto dall’ente e dunque …

Dialogo con Emanuele Severino sulla testimonianza della verità (da La legna e la cenere)

(D: domanda. R: risposta). D: Chi può dare testimonianza della verità? R: Innanzitutto, non è l'individuo che testimonia, cioè pensa esplicitamente la verità. Se fosse l'individuo a testimoniare la verità, allora la testimonianza sarebbe per definizione individuale, cioè ridotta allo spazio, al tempo e ai limiti dell'individuo. Bisogna vedere l'errore del concetto che "Io vado … Leggi tutto Dialogo con Emanuele Severino sulla testimonianza della verità (da La legna e la cenere)

Dialogo con Emanuele Severino

(D: Domanda; R: Risposta) D: L'Incontrovertibile è dicibile? R: Certamente. Questo però non vuol dire che il dire sia un riuscire a esprimere. D: O un riuscire a comprendere. R: O un riuscire a comprendere, certo: non si può dire che il linguaggio porti nella parola la trasparenza dell'Incontrovertibile. Il linguaggio, anzi, arrischia l'Incontrovertibile nell'equivoco. … Leggi tutto Dialogo con Emanuele Severino

L’ultimo Spirito, MARCELLO VENEZIANI, in La Verità (8 settembre 2022)

Sognò l’onnicentrismo ma avvertì che “il mito del Superuomo può divenire una realtà effettiva, con conseguenze inimmaginabili”. Il dominio delle oligarchie era un destino già scritto nell’espansione illimitata della tecnica, gli avrebbe obiettato Heidegger. Nei suoi ultimi scritti, Spirito cedette all’amarezza e disse di “non avere più nulla da insegnare…nulla da dire”. Si lasciò sfuggire … Leggi tutto L’ultimo Spirito, MARCELLO VENEZIANI, in La Verità (8 settembre 2022)

S. Freud, insieme a pochi altri, è stato uno dei grandi pensatori che ha influito con i suoi scritti e le sue idee su tutto il Novecento … , (Stefano Mistura)

S. Freud, insieme a pochi altri, è stato uno dei grandi pensatori che ha influito con i suoi scritti e le sue idee su tutto il Novecento tanto che non è errato, come da più parti si è detto, che il Novecento può essere definito come "il secolo della psicoanalisi". In che consiste sostanzialmente l'influenza … Leggi tutto S. Freud, insieme a pochi altri, è stato uno dei grandi pensatori che ha influito con i suoi scritti e le sue idee su tutto il Novecento … , (Stefano Mistura)

La filosofia di Penelope…, (F. Volpi, Il nichilismo. Citazione da un post di Vasco Ursini)

"Il nichilismo ha corroso le verità e indebolito le religioni; ma ha anche dissolto i dogmatismi e fatto cadere le ideologie, insegnandoci così a mantenere quella ragionevole prudenza del pensiero, quel paradigma di pensiero obliquo e prudente, che ci rende capaci di navigare a vista tra gli scogli del mare della precarietà, nella traversata del … Leggi tutto La filosofia di Penelope…, (F. Volpi, Il nichilismo. Citazione da un post di Vasco Ursini)

Vasco Ursini: Il 1900 è l’anno della morte di Nietzsche …

Il 1900 è l'anno della morte di Nietzsche, filosofo destinato a scuotere il pensiero di un'intera epoca. Sigmund Freud nello stesso anno pubblica "L'interpretazione dei sogni", testo che segna, con le sue rivoluzionarie tesi, l'inizio della psicoanalisi. Il concetto più innovativo di Freud è l'inconscio. Tale concetto influenzerà il pensiero filosofico successivo e, più in … Leggi tutto Vasco Ursini: Il 1900 è l’anno della morte di Nietzsche …

Capire Nietzsche, in Emanuele Severino, L’anello del ritorno, Adelphi, Milano 1999

Non ci si è mai resi conto (a parte qualche spunto, nemmeno nei miei scritti) che anche la dottrina dell'eterno ritorno di tutte le cose ha lo stesso intento della dottrina della morte di Dio: escludere, in nome dell'evidenza della creatività dell'uomo e del divenire, ogni Essere immutabile che, con la sua esistenza, smentirebbe e … Leggi tutto Capire Nietzsche, in Emanuele Severino, L’anello del ritorno, Adelphi, Milano 1999

Emanuele Severino: Entro la dimensione nichilistica dell’Occidente non si può non essere “leopardiani”. Ma qual’è in Leopardi la forma del rapporto tra filosofia e poesia?

Entro la dimensione nichilistica dell'Occidente non si può non essere "leopardiani". Ma qual'è in Leopardi la forma del rapporto tra filosofia e poesia? Negli iniziali "pensieri" dello 'Zibaldone' poesia e filosofia sono due cose essenzialmente diverse. "La filosofia è la visone della verità, cioè della nullità delle cose; la poesia è l'illusione che volta le … Leggi tutto Emanuele Severino: Entro la dimensione nichilistica dell’Occidente non si può non essere “leopardiani”. Ma qual’è in Leopardi la forma del rapporto tra filosofia e poesia?

Vasco Ursini: La poesia pensante (v. Leopardi, Montale, Ungaretti, Quasimodo ed altri) mostra …

La poesia pensante (v. Leopardi, Montale, Ungaretti, Quasimodo ed altri) mostra, a chiare note, di rappresentare la "condizione umana", il "dasein", l'esserci", meglio dei filosofi delle università italiane, che solitamente parlano un linguaggio del tutto "staccato" da tale condizione: un linguaggio astratto, un "bla bla" senza senso, un parlarsi addosso per il gusto di apparire … Leggi tutto Vasco Ursini: La poesia pensante (v. Leopardi, Montale, Ungaretti, Quasimodo ed altri) mostra …

articolo di Marcello Veneziani sul filosofo Ugo Spirito

Oggi sulla Verità un bell’articolo di Marcello Veneziani sul filosofo Ugo Spirito. “Nei suoi ultimi scritti, Spirito cedette all’amarezza e disse di non avere più nulla da insegnare.....nulla da dire. Si lasciò sfuggire perfino un’indicazione metafisica o religiosa: “Non ci resta che il miracolo “, che precede di poco l’ormai solo un Dio ci può … Leggi tutto articolo di Marcello Veneziani sul filosofo Ugo Spirito

Tutto è nulla al mondo, anche la mia disperazione … , G. Leopardi, Zibaldone di pensieri, V

Tutto è nulla al mondo, anche la mia disperazione, della quale ogni uomo anche savio, ma più tranquillo, ed io stesso certamente in un'ora più quieta conoscerò la vanità e l'irragionevolezza e l'immaginario. Misero me, è vano, è un nulla anche questo mio dolore, che in un certo tempo passerà e s'annullerà,lasciandomi in un vòto … Leggi tutto Tutto è nulla al mondo, anche la mia disperazione … , G. Leopardi, Zibaldone di pensieri, V