Emanuele Severino ha affrontato il tema della “Tecnica – rovesciamento tra mezzi e fini”, al Festival della filosofia, settembre 2017

ha affrontato il tema della “Tecnica – rovesciamento tra mezzi e fini”. «Essere ricchi per vivere bene è un atteggiamento antico – ha spiegato Severino – che risale ad Aristotele, ma in realtà lo scopo non è essere ricchi, ma essere buoni. Per condurre una vita buona, però, il corpo non deve stare male, dicono i greci, e quindi si deve essere nel benessere e nella ricchezza per vivere una vita felice. Ma così la struttura si ribalta: non più vivere bene per essere ricchi, ma essere ricchi per vivere bene». Il filosofo lombardo ha così continuato la lezione sul filone del rovesciamento tra mezzo e fine: «Oggi continuiamo a sentire dai giornali e dalle tv che la tecnica guidata dalla scienza continua a fare passi avanti nella produzione dell’intelligenza artificiale – ha detto – ma non si tiene conto del gioco che esiste tra mezzo e fine, tra quei due termini che sono i protagonisti del rovesciamento tra vita buona e ricchezza». Facendo altri esempi di rovesciamenti, Severino ha parlato «della verità che da mezzo diventa scopo

segue:

vai a questo articolo

Sorgente: Il senso del rovesciamento: quando il mezzo diventa fine – Cronaca – Gazzetta di Modena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...