Giulio Goggi. « Implicazione aurea». Le fondazioni primarie dell’eternità dell’essente – dal sito Rai Filosofia

Giulio Goggi, intervistato in occasione del Congresso Internazionale “All’alba dell’eternità. I primi 60 anni de La struttura originaria” (Brescia 2-3 marzo 2018), mette in rilievo il carattere “inaudito” del discorso di Severino che nega l’evidenza fondamentale del senso comune, che afferma che le cose vengono dal nulla e al nulla ritornano, considerandola una follia, perché implica la persuasione che ci sia un tempo in cui un essente sia niente. Severino, secondo Goggi, mettendo in discussione questa certezza fondamentale della nostra civiltà, mette in discussione la nostra stessa civiltà. L’implicazione aurea è l’implicazione dell’eternità dell’essente da parte dell’essere sé dell’essente, una apparente tautologia, che implica invece l’eternità dell’essente.

segue

vai al sito:

Giulio Goggi. « Implicazione aurea». Le fondazioni primarie dell’eternità dell’essente – Rai Filosofia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.