Vasco Ursini, Il destino della verità e l’ateismo

 

Si è detto più volte, anzi spessissimo in questo gruppo, che nello sguardo del destino della verità appare nei vari cerchi dell’apparire l’eternità di ogni essente. E si è anche aggiunto che la molteplicità infinita dei cerchi dell’apparire è destinata a oltrepassare l’isolamento della terra verso la sempre più concreta manifestazione di ciò che esso in verità eternamente è nel proprio inconscio, cioè verso l’apparire infinito del destino della verità verso la Gioia che nel profondo noi già da sempre e eternamente siamo. La Gloria è questo infinito dispiegamento in cui si illuminano gli eterni.
Ma raramente si è detta qualche parola sull’ateismo. Per questo è dunque opportuno farlo ora affermando che l’unità della Gloria e della Gioia è abissalmente lontana da ogni pensiero del mortale. Quindi essa non ha nemmeno niente a che vedere con l’ateismo. L’ateismo non vede lo scenario dell’apparire nella sua completa dimensione, riduce il contenuto del proprio pensare, impoverisce il senso dell’essere riducendolo al mondo del divenire degli essenti. Il fondamento dell’ateismo è la fede nella caducità del mondo

da

https://www.facebook.com/groups/995555343856790/?fref=ts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.