Riguardo agli assiomi, ascoltiamo Aristotele, testo di Vasco Ursini

Riguardo agli assiomi, ascoltiamo Aristotele: Tra gli assiomi ve ne sono alcuni che sono comuni a più scienze e altri che lo sono a tutte:

è il caso del principio di non contraddizione, in virtù del quale non è possibile affermare e negare dello stesso oggetto, nello stesso tempo e sotto lo stesso rapporto, due predicati contraddittori;

nonché del principio di identità (ogni cosa è se stessa: a= a)

e del terzo escluso ( non può esserci un termine medio tra due contraddittori: o a o non-a, tertium non datur), che sono connessi a quello di non contraddizione.

Tali principi hanno un carattere trascendentale: valgono, cioè, per ogni ente in quanto tale e, dunque, per ogni forma del pensare. Essi sono, inoltre, per sé noti, e quindi primi, e costituiscono le condizioni incondizionate di ogni dimostrazione (essi stessi sono, naturalmente, indimostrabili, in quanto ogni forma di dimostrazione li presuppone).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.