Sulla essenza linguistica della struttura originaria, in Emanuele Severino,La Gloria, p. 189

 

L’essenza linguistica della struttura originaria si contraddice – e tuttavia è l’incontrovertibile. Essa è l’incontrovertibile, non per il suo significato esplicito, ma per il suo significato ‘implicito’, ossia per la totalità delle determinazioni della struttura originaria che sono originariamente e necessariamente implicate dal significato esplicito, ma che appaiono originariamente, già prima di mostrarsi nello sviluppo del linguaggio (cioè nello sviluppo dell’esplicito) – già prima del loro andirivieni nel linguaggio: L'”implicito” del linguaggio che parla dell’originario è l’ ‘apparire’ della totalità dell’originario. Questa totalità è il ‘sottinteso’ della definizione, ossia dell’essenza linguistica dell’originario.

(Emanuele Severino,La Gloria, p. 189)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.