Adriano Tilgher su uno dei modi di concepire la storia

 

Vico, Hegel, e tutti i pensatori che al loro seguito concepiscono la storia come l’esplicazione nel tempo di un principio spirituale unico nel quale gli eventi del mondo sono compresi come una pianta è compresa nel seme, come un uccello è compreso nell’uovo, sono nell’incapacità assoluta di spiegare il Caso nella storia, tanto vero che finiscono per negarlo. Essi sono nella stessa precisa posizione di colui che volesse spiegare con la ghianda non solo la quercia che ne vien fuori, ma anche il boscaiolo che a colpi d’ascia la butta giù.

(Adriano Tilgher, Pensieri sulla storia, Giovanni Bardi Editore, Roma 1952, pp. 33-34)

da  (3) Amici di Emanuele Severino

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.