Vasco Ursini, Lo starci e l’andarsene

Quando si avverte che l’andarsene è ormai alle porte, si viene invasi dal dolore nutrito dall’angoscia che lo accresce smisuratamente.
Ci si smarrisce, si soffre intensamente, si rasenta la perdita del controllo di sé, si piange e ci si vergogna di piangere.
Poi si crolla in uno stato di crisi indefinibile. Il tutto senza poter fare alcunché. E il tempo continua a passarci addosso.

Un pensiero riguardo “Vasco Ursini, Lo starci e l’andarsene

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.