Emanuele Severino, La nostalgia dell’uomo, in “Dike”, Adelphi, Milano 2015, pp. 362 – 363

  “ Da un lato, [il mortale] teme la terra che salva perché vede in essa il non continuar più della vita, cioè della volontà, cioè di sé stesso. E infatti, con l’avvento della terra che salva, la vita è ‹compiuta› e anche se tutto ciò che essa è stata è eternamente conservato essa tuttavia … Leggi tutto Emanuele Severino, La nostalgia dell’uomo, in “Dike”, Adelphi, Milano 2015, pp. 362 – 363

Posso ben concepire un uomo senza mani, piedi, testa … Pascal

Posso ben concepire un uomo senza mani, piedi, testa, poiché solo l'esperienza ci insegna che la testa è più necessaria dei piedi. Ma non posso concepire l'uomo senza pensiero. Sarebbe una pietra o un bruto. (Pascal)segnalato inAmici di Emanuele Severino : https://m.facebook.com/story.php | Facebook

Alberto Della Sala “A chi mi chiede se ci credo, rispondo …. , in Amici di Emanuele Severino

Alberto Della Sala "A chi mi chiede se ci credo, rispondo che non sono fatti suoi. Dopo Kant Dio non è più un problema della ragione. Dovremmo incominciare a viaggiare più leggeri" Viaggia leggero, dolce amico mio.(2) Amici di Emanuele Severino : https://www.facebook.com/photo/ | Facebook

Quando qualcuno chiede a cosa serve la filosofia …

Quando qualcuno chiede a cosa serve la filosofia, la risposta deve essere aggressiva, poiché la domanda è ironica e pungente. La filosofia non serve né allo Stato né alla Chiesa, che hanno altre preoccupazioni. Non serve a nessun potere stabilito. La filosofia serve a turbare. Una filosofia che non turba nessuno e non fa arrabbiare … Leggi tutto Quando qualcuno chiede a cosa serve la filosofia …

La vita cambia in fretta … , di Joan DIDION, L’anno del pensiero magico, Il Saggiatore, 2006

La vita cambia in fretta La vita cambia in un istante Una sera ti metti a tavola e la vita che conoscevi è finita Il problema dell’autocommiserazione in Joan DIDION, L’anno del pensiero magico, Il Saggiatore, 2006

Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus – in Wikipedia

La locuzione latina Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus ("la rosa primigenia esiste solo nel nome, possediamo soltanto nudi nomi") è una variazione dal verso I, 952 del poema in esametri De contemptu mundi di Bernardo di Cluny, da non confondere con l'omonima opera in prosa del cardinal Lotario di Segni, futuro papa Innocenzo … Leggi tutto Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus – in Wikipedia