Marco De Paoli, FUROR LOGICUS. L’ETERNITA’ NEL PENSIERO DI EMANUELE SEVERINO, FrancoAngeli editore, 2009

9788856812268b

Furor Logicus. L’eternità nel pensiero di Emanuele Severino
Autori e curatori Marco de Paoli
Collana Filosofia
Argomenti Storia della filosofia contemporanea – Filosofia teoretica
Livello Studi, ricerche
pp. 176, 1a edizione 2009

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: NullaCodice ISBN: 9788856812268

 

Emanuele Severino, il più noto filosofo italiano, in una sorta di psicoanalisi filosofica intende discendere nel sottosuolo dell’occidente per smascherarne e disoccultarne la fede nel divenire che dal pensiero greco a quello moderno gli appare la matrice nascosta del nichilismo.
Questa la sua tesi: credere che le cose possano divenire è credere che esse vengano dal nulla e vadano nel nulla e siano nulla, e invece tutto è eterno. Ma cosa dice al riguardo l’esperienza fenomenica? come si aggira la deduzione logica fra le insidiose ambiguità dell’essere e del nulla? non è l’idea del nulla una sirena allettante anche per chi intenda ripudiarla? che cosa comporta l’affermazione integralmente immanentistica di un’idea di eternità, quali sono le sorgenti irrazionali del pensiero e che cos’è in realtà per lo psichismo profondo l’apparire e lo scomparire degli esseri e delle cose? Infine, sono eterne le cose o soltanto inerzialmente persistenti le loro immagini in un muto universo di simulacri privo di soggetti datori di senso?
Affrontare questi problemi significa rileggere tutto il pensiero occidentale, dall’eleatismo alla sofistica e alle categorie logico-ontologiche dell’aristotelismo, da Leopardi a Nietzsche e a Heidegger, dalla fenomenologia al neopositivismo e alla filosofia analitica, passando per l’analisi del tempo da Boezio alla teoria della relatività.

Marco de Paoli è docente di Filosofia nei Licei a Milano. Fra le sue pubblicazioni: L’infinito. Il vuoto (Brindisi 1988); L’Enigma di Delo. Sul Teorema (Torino 1994); I paradossi svelati. Zenone di Elea e la fondazione della scienza occidentale (Torino 1998); Sapienza e Oblio. Ars Mathematica Regia (Padova 2004); Theoria Motus. Studi di epistemologia e storia della scienza (Milano 2004); La relatività e la falsa cosmologia (Lecce 20082). Ha scritto per varie riviste fra cui “Paradigmi”, “Kos”, “Emmeciquadro”, “Giornale di Fisica”, “Il Protagora”.

Indice

Premessa
La filosofia occidentale, la fede nel diventare e il nichilismo
Oltre Parmenide e Aristotele: identità, eternità e necessità degli enti
La vita della mano sinistra: la discesa nel sottosuolo dell’occidente
Le sequenze della fiamma e l’identità impossibile
Le sorgenti irrazionali del pensiero
L’esperienza fenomenica e la deduzione logica
L’apparire e lo scomparire
Pour en finir avec l’éternité
Appendice. Bontadini inattuale e il ritorno della metafisica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...