Sulla virtù, da E. Severino, La buona fede, Rizzoli, Milano 1999, p. 7

 

Da qualche tempo è venuta alla luce la profonda e inquietante corruzione della società italiana. Sembra che molto raramente, almeno nel nostro tipo di società, si sia verificata un’eclissi delle virtù della cittadinanza, paragonabile a quella dell’Italia del dopoguerra. Un primato che, come si suol dire, gli altri popoli non ci invidiano.
Giacché oggi non ci si limita alla constatazione delle carenze morali di un popolo: si sa che esse incidono negativamente sul buon funzionamento della società (come appunto sta accadendo da noi) e quindi sul livello e sulla qualità della produzione economica. Ormai si riconosce apertamente che la produzione della ricchezza, anzi ogni produzione di forma di potenza, richiede un certo grado di moralità dei produttori. Un discorso, questo, in qualche modo plausibile; ma plausibile, appunto, relativamente agli interessi della ricchezza e della potenza. Altrimenti esso perde di vista che essere morali allo scopo di produrre ricchezza (o, in generale, potenza), essere buoni per essere ricchi, significa non essere morali e non essere buoni. Il senso di un’azione è determinato infatti dal suo scopo, sì che se quest’ultimo cambia – se ad esempio lo scopo di un’azione non è più il bene morale, ma la ricchezza e la potenza -, solo apparentemente l’azione rimane ciò che essa era: in realtà è diventata qualcosa di essenzialmente diverso.

(E. Severino, La buona fede, Rizzoli, Milano 1999, p. 7)

Sorgente: (24) Amici a cui piace Emanuele Severino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...