La distruzione della tradizione filosofica, in Emanuele Severino, L’anello del ritorno, Adelphi, Milano 1999, pp. 15 – 16

Nella sua essenza la filosofia contemporanea è la distruzione ‘inevitabile’ della tradizione filosofica e dell’intera tradizione dell’Occidente. Il pensiero di Nietzsche – insieme a quello di Leopardi e di Gentile – è uno dei pochi grandi protagonisti di questa distruzione. [ … ] Non solo . Contrariamente ad ogni apparenza, ‘anche’ la dottrina di Nietzsche dell’eterno ritorno dell’uguale appartiene ‘necessariamente’ all’essenza della filosofia contemporanea; ossia ne è un tratto – e insieme un punto di arrivo, un culmine – a sua volta inevitabile.
Il senso autentico della inevitabilità e necessità della distruzione della tradizione dell’Occidente non deve essere perduto di vista […] ; e questo libro (L’anello del ritorno) si rivolge alla dottrina di Nietzsche dell’eterno ritorno proprio per portarne alla luce l’inevitabilità e necessità, ossia per mostrare la connessione necessaria tra la distruzione inevitabile della tradizione occidentale e la dottrina dell’eterno ritorno.

(Emanuele Severino, L’anello del ritorno, Adelphi, Milano 1999, pp. 15 – 16)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.