Vasco Ursini: “Stai quasi sempre con me, nel mio pensiero. Ma da quando circola questo maledetto virus, ci sei in continuazione …

Stai quasi sempre con me, nel mio pensiero.

Ma da quando circola questo maledetto virus, ci sei in continuazione, ci sei sempre.

Ci sei nel mio pensiero, caro Giacomo Leopardi, con tutta la tua opera in versi e in prosa.

Il tuo “Zibaldone di pensieri” è per me come il “breviario” per i preti.

L’unico problema è che al di là della fisica non si riesce proprio ad andare.

Ma la spinta a tentare di andarci non si attenua.

La tua “ginestra” rimane il nostro “appiglio” più resistente e ci consola.

da:

Amici di Emanuele Severino nell’ambito dell’intero pensiero contemporaneo | Facebook

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.