Franco Volpi presenta “La struttura originaria” di Emanuele Severino 

F. Volpi presenta “La struttura originaria” di Emanuele Severino

Vasco Ursini

Emanuele Severino, La struttura originaria

Questo fondamentale trattato – scritto quando il suo autore non era ancora trentenne, ma aveva già ottenuto, a ventuno anni, la libera docenza universitaria – sviluppa la fondazione logica ed ontologica del sistema neoparmenideo e costituisce la base speculativa sulla quale poggiano tutti gli altri scritti di Severino. E’ qui portata alla luce la struttura originaria della verità dell’essere, il quale, secondo il “sentiero del giorno” indicato da Partmenide, “è e non può non essere”.
Tale struttura originaria giunge alla sua manifestazione necessaria nella dimensione formale dell’incontrovertibile incontaddittorietà dell’essere, la quale ha la sua espressione logico-formale nel principio di non contraddizione: perfino la sua negazione, per sussistere, deve presupporla: Ma l’apertura formale della struttura originaria conduce, al di là di essa, al luogo ontologico stesso della Necessità e del senso della Necessità, dove l’Immutabile e l’Eterno si manifestano, e tutto ciò che è, ogni ente, ogni cosa, appare nell’Immutabilità e nell’Eternità.
F. Volpi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.